Gagliano del Capo - Ecodoppler in tilt e proteste

Interviene il direttore Sanapo

GAGLIANO - INTERVIENE IL DIRETTORE SANAPO
  Ecodoppler in tilt e proteste la Asl ammette i disguidi ma assicura: «Presto la soluzione»
  ] 
GAGLIANO DEL CAPO. «I disagi per l’ecodoppler sono dovuti a un errore di comunicazione cui abbiamo subito rimediato». La direzione della Asl di Lecce non nega il disservizio causato dalla rottura dell’ecocardiografo, che ha mandato su tutte le furie diversi pazienti in lista d’attesa da mesi, e rassicura su una rapida soluzione del problema.  Alcuni ammalati, giunti davanti alla porta del reparto di medicina del «Daniele-Romasi» per effettuare l’esame specialistico, si sono sentiti rispondere che l’apparecchiatura era in tilt e che bisognava riprenotare la visita. «Purtroppo – spiega il direttore sanitario Franco Sanapo – i pazienti che facevano riferimento alla direzione di cardiologia del “Ferrari” di Casarano sono stati tutti avvisati in tempo e inseriti in una lista d’attesa extra di quell’ospedale. Altri, in carico al reparto di medicina di Gagliano, non hanno ricevuto l’avviso telefonico per un disguido e ci sia   mo subito attivati per rimediare, invitandoli a eseguire l’esame a Casarano». Chi aveva maturato la precedenza, viene assicurato, la manterrà. «Ci siamo fatti carico di eseguire gli esami senza incidere sulle liste d’attesa di Casarano – tranquillizza il primario Giancarlo Piccinni – lavorando costantemente senza interruzioni». Per quanto riguarda la dotazione tecnica è stata avviata la procedura urgente per il noleggio di un ecocardiografo. «Non appena saranno svolte le pratiche necessarie da parte dei responsabili del settore, a cui è stato inviato l’ordine di servizio – annuncia Sanapo – a Gagliano si potrà riprendere con la diagnostica specialistica, credo entro tre o quattro settimane. Nel frattempo è in corso un’altra procedura di gara per l’acquisto di un nuovo macchinario. Voglio tranquillizzare tutti che il “Daniele-Romasi”   non sarà penalizzato, né trascurato». 

mauro ciardo   
 
 
 
 

Pubblicato il 24/04/2010


Condividi: