Castro:crollo palazzine

dichiarazioni ass. reg. Massimo Ostillio

 Dichiarazione dell'assessore regionale al turismo:

"La comunità di Castro non sarà abbandonata a se stessa”: è quanto ha assicurato l’assessore regionale al Turismo, Massimo Ostillio, alla commissaria dell’Apt Lecce, Stefania Mandurino


nel corso di una lunga conversazione telefonica che ha avuto per oggetto il crollo delle palazzine di Piazza Dante, con conseguente distruzione di storiche realtà imprenditoriali, e l’apprensione degli operatori turistici locali per la prossima stagione estiva. L’assessore Ostillio ha sollecitato la commissaria dell’Apt di testimoniare la propria personale vicinanza al sindaco Luigi Carrozzo, alle istituzioni locali e agli operatori economici, nella certezza che la Regione Puglia saprà trovare le misure adeguate per affrontare con immediatezza i problemi, in particolare quelli legati alla messa in sicurezza dell’area e al rilancio dell’immagine turistica della suggestiva località. “Castro”, ha sottolineato Ostillio, “non è solo una delle perle del paesaggio salentino, ma è una risorsa fondamentale per tutto il movimento turistico locale e l’industria pugliese delle vacanze, grazie alle sue risorse naturali ma anche all’impegno profuso dagli operatori in questi ultimi anni per incrementare i flussi e creare ricchezza. Ma oggi – ha aggiunto l’assessore - ci troviamo di fronte a un evento drammatico, che merita una presa di coscienza forte da parte di tutti circa la necessità, non più rinviabile, che il territorio sia meglio salvaguardato e protetto. La manutenzione dei luoghi e la tutela paesaggistica e ambientale sono infatti gli elementi fondanti di un turismo sostenibile e di qualità”. Per tale motivo, le soluzioni  in favore di Castro devono essere frutto di un’azione coordinata e condivisa. L’assessore Ostillio ha comunicato alla commissaria Mandurino di aver già sentito gli assessori Barbanente e Introna, anche al fine dell’attivazione di un tavolo tecnico in Regione. Dal canto suo, la commissaria dell’Apt di Lecce, si è detta disponibile a “individuare nuove azioni di promozione e di comunicazione che facciano da contrappeso alle notizie allarmanti rimbalzate in questi giorni sui media nazionali”.

Pubblicato il 04/02/2009


Condividi: