Castro - Piazzole abusive sulla scogliera

Cemento sugli scogli - scattano le denunce

CASTRO - INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA 


  Piazzole abusive in cemento sulla scogliera dell’Argentiera scattano sigilli e denunce
  Le piattaforme quasi certamente sarebbero state utilizzate per la stagione estiva 
 

Castro - A setaccio la fascia costiera per prevenire il degrado e l’occupazione abusiva degli spazi demaniali marittimi.
   La Guardia costiera dell’Ufficio circondariale di Otranto in collaborazione con l’uf ficio locale marittimo di Castro, ha sequestrato 12 piazzole in cemento battuto per complessivi 124 metri quadrati.   L’operazione di polizia marittima è stata eseguita nella mattinata di ieri in località “Argentiera”, una zona di interesse panoramico a valle della litoranea tra il centro abitato di Castro marina e l’Acquaviva di Marittima.   
Probabilmente le piattaforme sistemate sulla scogliera dovevano servire per piazzare nella prossima stagione estiva ombrelloni, sdraio ed altre attrezzature per la balneazione. I militari dopo aver informato il magistrato di turno presso la procura della Repubblica di Lecce, hanno deferito all’au - torità giudiziaria gli autori dell’abuso secondo il codice di navigazione.     L’esecuzione di opere non autorizzate in tali zone a pochi passi dal mare e per giunta sul demanio, contrastano con i vincoli vigenti. Gli interventi della Capitaneria di porto sono così finalizzati alla tutela dell’ambiente e alla protezione della scogliera in modo che tutti possano avere la libera fruizione. Sopralluoghi e controlli della Guardia costiera continueranno lungo tutto il litorale con l’ausilio di uomini e mezzi per colpire i fenomeni di abusivismo.

Pubblicato il 15/02/2010


Condividi: