Passione GialloRossa - Il Lecce ritrova la vittoria in casa

a cura di Eugenio Losavio

Lecce - Cosenza 3 - 1

Per la quinta giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie B, il Lecce ospita allo Stadio Via del Mare il Cosenza. Arbitra l’incontro Giua di Olbia che ha già diretto i giallorossi (1^ giornata di andata, Lecce – Pordenone 0 – 0) coadiuvato dagli assistenti Perrotti e Mokhtar. Il Quarto Uomo è Camplone di Pescara.

Le formazioni  Corini conferma il 4-3-1-2 e gli undici che hanno vinto a Cremona.

Gabriel tra i pali, Maggio, capitan Lucioni, Meccariello e Gallo in difesa; Majer, Hjulmand e Bjorkengren a centrocampo; Henderson alle spalle di Coda e Rodriguez.

Occhiuzzi oppone il 3-4-1-2: Falcone tra i pali, l’ex Ingrosso, Idda e l’ex Legittimo in difesa; Gerbo, Sciaudone, Petrucci e Crecco in mediana; Tremolada alle spalle di Trotta e Gliozzi.

Primo tempo  Dopo quindici secondi, i padroni di casa flirtano con il vantaggio con Hjulmand che, dai venticinque metri, conclude di prima intenzione mandando la sfera sulla traversa. All’8°, gli ospiti trovano la via del gol con il colpo di testa di Gliozzi. Tre minuti dopo, il Lecce trova il pareggio. Legittimo atterra Rodriguez: per Giua  non ci sono dubbi ed indica il dischetto. Dagli undici metri, Coda non sbaglia. Al 32°, l’ex attaccante del Benevento va vicino alla doppietta personale ma il suo colpo di testa, su cross di Majer, non inquadra lo specchio. Senza concedere minuti di recupero, allo scoccare del 45°, l’arbitro manda le due squadre a bere un the caldo

Secondo tempo  Al 49°, Petrucci ci prova di testa: Gabriel blocca senza problemi. Al 54°, il Lecce va vicino al secondo gol con Majer: Falcone si salva con i piedi. Cambi in casa giallorossa: Mancosu, Pettinari e Yalçin prendono i posti rispettivamente di Henderson, Coda e Rodriguez. Al 76°, secondo gol dei padroni di casa con il rigore di Mancosu per un fallo di Sciaudone sul numero otto. Al 79°, mister Corini inserisce Pisacane al posto di Majer. All’85°, terzo gol dei salentini con il colpo di testa in tuffo di Meccariello sul cross al volo di Maggio. Dopo 4’ di recupero, Giua dichiara la fine delle ostilità.

Conclusioni  Buona partenza dei padroni di casa che si riversano subito in avanti e flirtano con il gol del vantaggio. Alla prima sortita degli ospiti, il Lecce va sotto. La gara si accende ma, nonostante i continui ribaltamenti di fronte, la prima frazione si chiude sul pareggio. Nella ripresa, la squadra giallorossa entra più convinta e trova le due reti che decidono l’incontro. Finalmente i ragazzi di Corini hanno ritrovato i tre punti in casa. Prestazione ad alto livello, accompagnata dalla seconda vittoria consecutiva che permette di agganciare il settimo posto e di mantenere il distacco dalla seconda inalterato rispetto alla settimana precedente.  Tutti i giocatori hanno disputato un’ottima gara. Merita una citazione Biagio Meccariello (nella foto): il difensore, infatti, ha trovato la rete che ha chiuso definitivamente l’incontro. In classifica, il Lecce sale a 38 (-4 dal Monza), mentre il Cosenza rimane a 23. Nel prossimo turno, entrambe le squadre giocheranno alle 14: Mancosu e compagni saranno impegnati in trasferta contro il Pescara; i calabresi ospiteranno il Chievo.

E. Losavio

Pubblicato il 22/02/2021


Condividi: