Passione GialloRossa - Un Lecce perfetto abbatte la Torre

Lecce - Pisa 2 - 0

a cura di Eugenio Losavio

Per la diciassettesima giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie B 2021 – 2022, il Lecce ospita allo Stadio Via del Mare il Pisa. Arbitra l’incontro Pairetto di Nichelino che ha già diretto i giallorossi (3^ giornata di ritorno, Lecce – Benevento 1 – 1) coadiuvato dagli assistenti Tolfo e Paganessi. Quarto Uomo, Rutella di Enna; VAR, Di Bello di Brindisi; AVAR, Dei Giudici di Latina.

Le formazioni  Baroni conferma l’ormai collaudato 4-3-3 con Gabriel tra i pali, Gendrey, capitan Lucioni, Dermaku e Gallo in difesa; Blin, Hjulmand e Gargiulo in mediana; Strefezza, Coda e Di Mariano nel reparto avanzato.

D’Angelo oppone il 4-3-1-2: Livieri tra i pali, Birindelli, Leverbe, A. Caracciolo e beruatto in difesa; M. Marin, Nagy e Mastinu a centrocampo; Benali alle spalle di Torregrossa e Puscas.

Primo tempo  Al 2° i padroni di casa vanno vicini al vantaggio con il colpo di testa di Dermaku diretto all’incrocio: Livieri, con l’aiuto della traversa, compie un vero miracolo. Un minuto dopo, ci prova Mastinu ma senza fortuna. Al 18°, il Lecce sblocca il risultato con capitan Lucioni che, su cross di Coda, al volo gonfia la rete. Al 32°, sulla respinta dell’estremo difensore nerazzurro sul tiro di Blin, Strefezza prova il tap – in: Leverbe salva sulla linea. Al 44°, sul cross di Strefezza, la sfera termina sulla traversa: Gargiulo, da pochi passi, non inquadra lo specchio. Senza concedere minuti di recupero, allo scoccare del 45°, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo  Al 54°, Strefezza serve in profondità Gargiulo che sbaglia il controllo: Livieri esce sicuro in presa bassa. Cinque minuti dopo, sul cross di Di Mariano, Blin sul secondo palo manca di un soffio l’appuntamento con la sfera. Al 68°, il colpo di testa di Puscas non impensierisce Gabriel. Girandola di sostituzioni in casa giallorossa. Al 74°, Tuia, Faragò e Calabresi prendono il posto rispettivamente di Gendrey, Dermaku e Gargiulo. Quattro minuti dopo, Bjorkengren rileva Blin e all’81°, Listkowski entra al posto di uno stremato Strefezza. Quattro minuti dopo, il Lecce raddoppia con Faragò che, su un cross rasoterra di Listkowski, anticipa il diretto avversario e trafigge sul primo palo l’estremo difensore pisano. Dopo 5’ di recupero, Pairetto dichiara la fine delle ostilità.

Conclusioni  Un Lecce lontanissimo parente di quello visto a Pasquetta contro la Reggina, ha conquistato tre punti che lo avvicinano sempre di più alla meta. La squadra di Baroni si è lanciata subito all’attacco sfiorando l’immediato vantaggio con Dermaku su azione d’angolo. L’ottima partenza è stata legittimata dal gol del Capitano che, da autentico rapace dell’area di rigore, non ha lasciato scampo a Livieri. Il Pisa non ha prodotto nessuna reazione allo svantaggio ed ha rischiato di andare sotto di due reti se Leverbe non avesse salvato sulla linea il tap – in di Strefezza. Nella ripresa, la musica non è cambiata. I padroni di casa hanno continuato ad esprimersi ad altissimi livelli e, sul tramonto della gara, Faragò ha sorpreso sul primo palo l’estremo difensore nerazzurro. Come si evince facilmente dalla cronaca, i ragazzi di Baroni hanno disputato una partita perfetta. Ora servono due punti nelle ultime due gare  oppure uno se tra Monza e Benevento non ci saranno vincitori. Vittoria importantissima anche perché coincisa con la sconfitta della Cremonese contro il retrocesso Crotone, con la sconfitta del Monza contro il Frosinone e con la vittoria della Ternana sul Benevento. Oltre a Hjulmand, uomo ovunque del centrocampo giallorosso, migliore in campo lo “zio” Fabio Lucioni (nella foto): il numero cinque, oltre alla prima rete stagionale, ha annullato insieme a Dermaku nel primo tempo e a Tuia nella ripresa, l’attacco nerazzurro. In classifica, i lupi riconquistano il primo posto e salgono a 68; i ragazzi di D’Angelo,  invece, rimangono a 63 insieme al Brescia che ha pareggiato contro la Spal (1 – 1). Nel prossimo turno, che si svolgerà tutto sabato 30 aprile, entrambe le compagini giocheranno alle ore 14. Lucioni e compagni affronteranno in trasferta il L.R. Vicenza; i toscani ospiteranno il Cosenza.

E. Losavio  


Pubblicato il 26/04/2022


Condividi: