Passione GialloRossa - Lecce, compleanno amaro. Blin evita la sconfitta

a cura di Eugenio Losavio

Cosenza - Lecce 2 - 2

Per l’undicesima giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie B 2021 – 2022, il Lecce è impegnato in trasferta allo Stadio San Vito – Gigi Marulla contro il Cosenza. Arbitra l’incontro Marinelli di Tivoli coadiuvato dagli assistenti M. Rossi e Avalos. Il Quarto Uomo è Pascarella di Nocera Inferiore. VAR, Nasca di Bari; AVAR, Muto di Torre Annunziata.

Le formazioni  Bisoli schiera il 3-5-2: Matosevic tra i pali, Hristov, Camporese e Vaisanen in difesa; Di Pardo, Aldo Florenzi, Carraro, Voca e Liotti a centrocampo; Millico e Larrivey nel reparto avanzato.

Baroni oppone il 4-2-3-1 con Plizzari tra i pali, Gendrey, capitan Lucioni, Simic e Gallo in difesa; Hjulmand e Gargiulo in mediana; Majer, Listkowski e Strefezza alle spalle di Coda.

Primo tempo  Al 2° minuto gli ospiti sbloccano il risultato. Sugli sviluppi di un corner, Strefezza scodella per Coda che, al volo, incrocia di destro alle spalle di Matosevic. Dodici minuti dopo, i padroni di casa vanno vicini al pareggio con Millico che, accentratosi, conclude di poco a lato. Sul ribaltamento di fronte, il Lecce conquista un calcio di rigore per un tocco di braccio di Hristov. Dagli undici metri, Coda si lascia ipnotizzare dall’estremo difensore calabrese che alza in corner. Al 44°, il Cosenza rimette in piedi l’incontro con Larrivey, lesto a ribadire in rete la respinta in tuffo di Plizzari sul suo colpo di testa iniziale. Dopo 1’ di recupero, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo  Al 49°, i calabresi vanno vicini al vantaggio con la conclusione dalla distanza di Millico che sfiora il palo lontano. Tre minuti dopo, il Cosenza completa la rimonta con l’ex attaccante del Torino che, con un tocco sotto, beffa Plizzari. Al 56°, mister Baroni opera la prima sostituzione inserendo Rodriguez al posto di Listkowski. Tre minuti dopo, i giallorossi vanno vicini al pareggio con il neo entrato Rodriguez che, sulla punizione di Majer, conclude al volo: Matosevic si salva d’istinto. Al 66°, doppio avvicendamento in casa ospite: Ragusa e Blin rilevano rispettivamente Gargiulo e Majer. Un minuto dopo, i rossoblu flirtano con la terza rete con la conclusione di Laura (entrato al posto di Larrivey) che esce di poco fuori. All’81°, Calabresi e l’ex Asencio subentrano a Gendrey e Strefezza. Al quinto minuto di recupero, il Lecce agguanta il pareggio con il colpo di testa in tuffo di Blin. Scoccato il 97°, Marinelli dichiara la fine delle ostilità.

Conclusioni  Ottimo approccio degli ospiti che hanno spinto subito il piede sull’acceleratore. Complice la buona partenza, alla prima avanzata hanno sbloccato il risultato con il loro bomber. I padroni di casa si sono riorganizzati ed hanno sfiorato il pareggio con Millico. Sul ribaltamento di fronte, il Lecce ha avuto la più grande occasione per raddoppiare e, probabilmente, chiudere il discorso. Il numero nove, però, ha fallito il tentativo di trasformazione. Sul tramonto della prima frazione, il Cosenza ha trovato il pareggio. Nella ripresa, la gara si è accesa. Dopo aver sfiorato il vantaggio con l’ex giocatore del Torino, lo stesso attaccante si è rifatto poco dopo. I ragazzi di Baroni, come un pugile messo all’angolo, hanno rischiato di subire la terza rete ma, a due minuti dalla fine, hanno agguantato il pareggio. Un risultato che sa di sconfitta. La squadra salentina non ha chiuso il discorso ed ha subito il ritorno dei calabresi che hanno attaccato con maggiore convinzione alla ricerca dei tre punti. In un altro momento della stagione, questo punto poteva essere visto in maniera positiva ma, visto che si è in una fase cruciale del Campionato, non può essere considerato tale. Incredibilmente contro le “piccole” si soffre moltissimo: probabilmente perché vengono sottovalutate. Simic, in difesa, è stato deludente: i suoi errori sono risultati decisivi per le due reti subite. Per Alexis Blin (nella foto) si tratta della prima marcatura. In classifica, i lupi calabresi salgono a 24; quelli giallorossi, invece, a 55 ed agganciano il Pisa (una partita in meno). Nel prossimo turno, entrambe le compagini giocheranno sabato 19 marzo alle 14 in trasferta: i cosentini contro la Reggina; Lucioni e compagni contro il Parma.

E. Losavio  


Pubblicato il 16/03/2022


Condividi: