Passione GialloRossa - Il Lecce ritrova la vittoria!!

a cura di Eugenio Losavio

Cremonese - Lecce 1 - 2

Per la quarta giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie B, il Lecce è impegnato in trasferta allo Stadio Giovanni Zini contro la Cremonese. Arbitra l’incontro Guida di Torre Annunziata coadiuvato dagli assistenti Carbone e Peretti. Il Quarto Uomo è Ros di Pordenone.

Le formazioni   Pecchia utilizza il 4-2-3-1 e manda in campo Carnesecchi tra i pali, Zortea, Ravanelli, Coccolo e Valeri in difesa; Gustafson e Castagnetti a centrocampo; Gaetano, Valzania e Baez alle spalle di D. Ciofani.

Corini conferma il 4-3-1-2 con Gabriel tra i pali, Maggio, capitan Lucioni, Meccariello e Gallo in difesa; Bjorkengren, Hjulmand e Majer in mediana; Henderson alle spalle di Coda e Rodriguez.

Primo tempo  Al 7°, i padroni di casa sbloccano il risultato con Gaetano che, su assist di Ciofani, infila Gabriel. Al 27°, gli ospiti flirtano con il pareggio con il colpo di testa di Bjorkengren che, su cross di Maggio, termina di poco a lato. Due minuti dopo, il Lecce trova il gol con l’autogol di Castagnetti sul cross di Rodriguez. Al 43°, Coccolo di testa non inquadra lo specchio. Senza concedere minuti di recupero, al 45°, l’arbitro manda le due squadre a bere un the caldo.

Secondo tempo  Al 53°, il Lecce ribalta il risultato con Rodriguez che ribadisce in rete, da posizione defilata, la respinta di Carnesecchi. Al 69°, mister Corini opera la prima sostituzione inserendo Pettinari al posto dell’ex Real Madrid. Al 73°, il nuovo entrato prova a sorprendere Carnesecchi con un pallonetto ma non inquadra lo specchio. Cinque minuti dopo, l’allenatore giallorosso inserisce Nikolov e Pisacane ai posti rispettivamente di Majer ed Henderson. All’87°, la Cremonese va vicina al pareggio con la conclusione a botta sicura di Celar (entrato al 56° al posto di Valzania): Gabriel si oppone con un grande intervento. Due minuti dopo, Maselli e Yalçin rilevano Bjorkengren e Coda. Al 91°, il turco serve Pettinari che, defilato, manda sull’esterno della rete. Un minuto dopo, i grigio rossi rimangono in inferiorità numerica per l’espulsione per doppia ammonizione di Ravanelli. Dopo 4’ di recupero, Guida dichiara la fine delle ostilità.

Conclusioni  Il Lecce ha ritrovato la vittoria lontano dal Via del Mare che mancava dalla diciottesima giornata di andata (Reggina – Lecce 0 – 1). L’approccio alla gara non è stato dei migliori. A partire meglio è stata la Cremonese che, alla prima vera occasione, ha sbloccato il risultato. Gli ospiti hanno accusato il colpo ma, con il passare dei minuti, hanno incominciato a presentarsi minacciosamente in area avversaria. La buona volontà messa in campo ha portato la squadra giallorossa prima a sfiorare il gol con Bjorkengren e poi a trovarlo. Nella ripresa, i ragazzi di Corini sono entrati con più convinzione ed hanno realizzato il gol decisivo. Vittoria importantissima, perché si doveva dare una svolta rispetto alle prestazioni precedenti. Preziosissima, anche perché ottenuta su un campo difficile sul quale i tre punti mancavano dal 1998. I giovani hanno offerto un’ottima prestazione e Pablo Rodriguez si è confermato un vero cecchino dell’area di rigore. Ora bisogna invertire la tendenza anche in casa dove l’ultimo successo risale alla quindicesima giornata di andata (Lecce – L.R. Vicenza 2 – 1). Va menzionato anche Gabriel (nella foto): la sua parata è risultata decisiva per l’esito dell’incontro. In classifica, i lombardi rimangono a 23 in zona play – out;  i lupi giallorossi salgono a 35. Nel prossimo turno, i grigio rossi saranno impegnati in trasferta contro il Brescia  sabato 20  alle 14; Mancosu e compagni ospiteranno il Cosenza domenica 21 alle 21.

 

E. Losavio

Pubblicato il 15/02/2021


Condividi: