Passione GialloRossa - Il Lecce rallenta la corsa

a cura di Eugenio Losavio

Ascoli - Lecce 1 - 1

Per l’ottava giornata del girone di andata del Campionato di Serie B 2021 – 2022, il Lecce è impegnato in trasferta allo Stadio Cino e Lillo Del Duca contro l’Ascoli. Arbitra l’incontro Dionisi de L’Aquila, coadiuvato dagli assistenti Ranghetti e D. Miele. Il Quarto Uomo è Villa di Rimini. Al VAR, Marinelli di Tivoli; AVAR, Cecconi di Empoli.

Le formazioni  Sottil schiera il 4-3-1-2: Leali tra i pali, Salvi, Botteghin, Quaranta e Felicioli in difesa; Caligara, Eramo e Saric a centrocampo; Maistro alle spalle di Dionisi e Bidaoui.

Baroni conferma il 4-3-3 con Gabriel tra i pali, Gendrey, Tuia, capitan Lucioni e Barreca in difesa; Helgason, Hjulmand e Gargiulo in mediana; Strefezza, Coda e Di Mariano nel reparto avanzato.

Primo tempo  Al 7°, gli ospiti passano in vantaggio con il colpo di testa di Sytrfezza sul cross perfetto di Barreca. Al 16°, il Lecce flirta con il raddoppio con Di Mariano che, sul cross di Strefezza, conclude in mezza rovesciata: Leali respinge in tuffo. Al 27°, Maistro conclude dal limite: Gabriel blocca sicuro. Alla fine della prima frazione, i padroni di casa vanno vicini al pareggio con la punizione di Dionisi: la sfera sorvola di poco la traversa. Le due squadre tornano negli spogliatoi.

Secondo tempo  Blin prende il posto di Helgason. Al 53°, il Lecce va vicino al raddoppio con la conclusione a giro di Di Mariano: l’estremo difensore bianconero alza in corner. Al 65°, i “picchi” vanno vicini al pareggio con il colpo di testa di Sabiri che termina sulla traversa a Gabriel battuto. Nove minuti dopo, l’Ascoli trova il gol con il diagonale di Iliev (subentrato al 71° al posto di Eramo). Al 78°, mister Baroni opera una doppia sostituzione inserendo Rodriguez ed Olivieri ai posti rispettivamente di Strefezza e Di Mariano. Quattro minuti dopo, Olivieri serve Coda che conclude a botta sicura e da distanza ravvicinata: Leali compie uun grande intervento. Al 90°, l’ex attaccante del Benevento ci prova direttamente da punizione: l’estremo difensore bianconero devia in tuffo; Hjulmand fallisce il tap – in. Dopo 3’ di recupero, Dionisi dichiara la fine delle ostilità.

Conclusioni  Il Lecce ha avuto un ottimo impatto sulla gara. La squadra giallorossa, infatti, si è  subito riversata creando seri grattacapi alla difesa avversaria. In una di queste occasioni, i ragazzi di Baroni hanno sbloccato il risultato con Strefezza. Con il passare dei minuti, i padroni di casa sono cresciuti e, sul finire del primo tempo, sono andati vicini al bersaglio grosso con la punizione di Dionisi. Nella seconda frazione, gli ospiti hanno ricominciato come nei primi 45’ flirtando con il raddoppio con Di Mariano. I bianconeri non sono stati a guardare ed hanno agguantato il pareggio con Iliev. Entrambe le compagini hanno avuto altre occasioni per conquistare i tre punti ma il punteggio non è cambiato. I salentini hanno mancato l’opportunità di conquistare la quinta vittoria consecutiva e di accorciare ulteriormente sul Pisa uscito sconfitto dalla gara con il Crotone. Nonostante ciò, continua la lunga serie di risultati utili consecutivi. Per il brasiliano ex Spal (nella foto) si tratta della terza marcatura stagionale. In classifica, i “picchi” salgono a 14 e raggiungono il Brescia; i lupi a 15 (terzo posto solitario). Nel prossimo turno, i marchigiani affronteranno in trasferta il Frosinone sabato 23 alle 16 : 15; Lucioni e compagni ospiteranno al Via del Mare il Perugia lo stesso giorno ma alle 14.

E. Losavio


Pubblicato il 18/10/2021


Condividi: