Passione GialloRossa - Gabriel Strefezza firma la vittoria ritrovata

a cura di Eugenio Losavio

Spal - Lecce 1 - 3

Per la quindicesima giornata (turno infrasettimanale) del Campionato di Serie B 2021 - 2022, il Lecce è impegnato in trasferta allo Stadio Paolo Mazza contro la Spal. Arbitra l’incontro Guida di Torre Annunziata coadiuvato dagli assistenti Bercigli e Della Croce. Il Quarto Uomo è Fontani di Siena. Al VAR, Massimi di Termoli; AVAR, Margani di Latina.

Le formazioni  Entrambi gli allenatori utilizzano lo stesso modulo, il 4-3-3.

Clotet schiera Pomini tra i pali, Dickmann, Peda e Celia in difesa; Da Riva, Esposito e l’ex Mancosu a centrocampo; Crociata, Colombo e Seck in avanti.

Baroni oppone Gabriel tra i pali, Gendrey, capitan Lucioni, Dermaku e Gallo in difesa; Majer, Hjulmand e Gargiulo in mediana; l’ex Strefezza, Olivieri e Di Mariano nel reparto avanzato.

Primo tempo  Al 3°, gli ospiti vanno vicini al vantaggio con Gargiulo che, inseritosi in area, calcia al volo mandando la sfera poco alta sulla traversa. Al 12°, i padroni di casa flirtano con il gol con la conclusione a giro di Colombo che fa la barba al palo. Due minuti dopo, Gabriel compie un grande intervento sul colpo di testa ravvicinato di Peda. Al 23°, il Lecce sblocca il risultato con l’ex centrocampista del Cittadella, lesto a ribadire in rete la respinta di Pomini sul tentativo di Strefezza. Al 39°, l’attaccante brasiliano costringe l’estremo difensore avversario alla deviazione in corner. Due minuti dopo, la Spal pareggia con Colombo. Senza concedere minuti di recupero, allo scoccare del 45°, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo  Al 51°, i salentini ripassano in vantaggio con un tiro all’incrocio dell’ex dell’incontro. Al 69°, mister Baroni opera una doppia sostituzione: Coda e Rodriguez subentrano rispettivamente ad Olivieri e Di Mariano. Al 77°, terzo gol dei giallorossi con la doppietta di Strefezza che supera Pomini con un rasoterra sul primo palo. Tre minuti dopo Blin rileva Majer. All’88°, Hjumand conclude in contro balzo con la sfera che esce di poco fuori. Calabresi e Listkowski  prendono i posti di Gendrey e Strefezza. Al 95°, il Lecce sfiora il poker con la conclusione di Rodriguez che si stampa sul palo. Dopo 5’ di recupero, Guida dichiara la fine delle ostilità.

Conclusioni  Dopo due pareggi contro il Frosinone e la Ternana, il Lecce ritrova la vittoria. Ottimo inizio della squadra giallorossa che sfiora il vantaggio con Gargiulo. La Spal non è stata a guardare ed in due occasioni ha sfiorato il gol. A rompere l’equilibrio ci ha pensato l’ex centrocampista del Cittadella alla prima realizzazione stagionale. La gioia è durata poco. Sul tramonto della prima frazione, Colombo ha rimesso in piedi il risultato. Nella seconda frazione, i lupi sono ripassati avanti con Strefezza e lo stesso giocatore ha chiuso definitivamente il discorso. Un po’ al di sotto delle sue capacità è stato Hjulmand: dal suo errore in mezzo al campo è nato il pareggio dei ferraresi. Migliore in assoluto il numero ventisette (nella foto): non ci sono più aggettivi per definirlo. Nonostante i grandi numeri registrati, non bisogna rilassarsi. L’insidia è sempre dietro l’angolo. In classifica, i bianco – azzurri salgono a 17 punti; i salentini a 28 e, in attesa del posticipo Parma – Brescia, si portano al secondo posto. Nel prossimo turno, entrambe le compagini giocheranno sabato pomeriggio (4 dicembre): gli emiliani affronteranno in trasferta il Crotone alle 14; Lucioni e compagni ospiteranno allo Stadio Via del Mare la Reggina alle 16 : 15.

E. Losavio  

 


Pubblicato il 01/12/2021


Condividi: