Domenica 16 e martedì 18 febbraio Cristiana Mariani presenta nel Salento "Andrà tutto bene", il suo thriller scandito dalle canzoni

DOMENICA 16 ALLE MACARE DI ALEZIO E MARTEDì 18 PRESSO LA BIBLIOTECA F.T. GNONI DI TUGLIE

Ambientato nelle marche,  è scandito dal ritmo delle canzoni scelte per suddividere il racconto in capitoli, e si conclude con “Finirà tutto quanto” proprio dei salentini La Municipàl

Domenica 16 febbraio, accolti dalla gioviale disponibilità della Macara Madre, alle 18:30 le sale de Le Macàre di Alezio (via Mariana Albina 140) ospiteranno “Un The Con l’autrice”, organizzato da Associazione Atlantide in collaborazione con Le Macàre, durante il quale Cristiana Mariani racconterà la genesi del suo romanzo coadiuvata da Angela De Simone e presentata da Laura Minerva, presidente dell’Associazione Culturale Atlantide.

Martedì 18 febbraio alle 18:00 l’auditorium della Biblioteca “F.T. Gnoni di Tuglie (via Risorgimento 17/19) ospiterà “Incontro Con L’Autrice”, durante il quale Cristiana Mariani, introdotta magistralmente dal Direttore della Biblioteca prof. Antonio Rima e seguendo i saluti del Sindaco di Tuglie Massimo Stamerra e dell’Assessore alla Cultura Silvia Romano, racconterà la genesi del suo romanzo, coadiuvata da Angela De Simone.

Cristiana si cimenta con il genere giallo ambientandolo in un borgo del maceratese, Ripe San Ginesio, che viene squarciato all’improvviso da un accadimento nefasto. Il tutto è scandito dal ritmo delle canzoni scelte per suddividere il racconto in tematiche/capitoli, passando da “Mi fido di te” di Jovanotti all’ “Andrà tutto bene” di Levante, che dà il titolo al romanzo, per concludere con “Finirà tutto quanto” dei salentini La Municipàl. 

Cristiana Mariani è nata il 7 ottobre 1982 a Legnano, in provincia di Milano. Inventa storie praticamente da sempre, ma di professione ha scelto di raccontare solo storie vere. Infatti dal 2002 è giornalista del quotidiano Il Giorno. La sua passione per la scrittura però l’ha portata anche a decidere a cimentarsi con altri generi.

 

Pubblicato il 13/02/2020


Condividi: