Leuca - Morte del giovane Vallo per overdose

I pusher patteggiano la pena

Leuca - morte del giovane Vallo per overdose, i pusher patteggiano 4 anni di reclusione

   



Leuca – Si è conclusa nei giorni scorsi la vicenda giudiziaria per due degli spacciatori condannati dopo la morte di Ivan Vallo, il 38enne di Santa Maria di Leuca stroncato da una dose di eroina il 30 agosto 2010.

Filippo Albano, 43enne di Scorrano, e  Ana Jole Miggiano, 32enne di Castrignano dei Greci,  hanno patteggiato rispettivamente due anni e mezzo e un anno e mezzo di reclusione. Secondo i carabinieri sarebbe stato Albano il primo fornitore della dose letale. La stessa dose passata poi  alla Miggiano (arrestata a marzo) che a sua volta l’avrebbe ceduta ad Angela Deantonis, la 32enne di Desenzano del Garda  con la quale Vallo consumò lo stupefacente il giorno della sua morte.
Per la stessa vicenda è indagato per favoreggiamento, G.G., 43enne di Taranto che era insieme alla Deantonis quando Vallo si sentì male. I due lo accompagnarono in ospedale, raccontando di averlo visto a bordo della sua auto privo di sensi e di averlo soccorso anche se gli investigatori credono che i due fossero con Vallo prima e durante il decesso.

 

Pubblicato il 17/11/2011


Condividi: