Salento - Fermo pesca per i ricci di mare

Dal 1 maggio al 30 giugno 2012

Fermo pesca per i ricci di mare
È iniziato il primo maggio e termina il 30 giugno
La guardia costiera:«Necessario per il ripopolamento»

 


Salento - È iniziato il primo maggio e terminerà il 30 giugno il periodo di divieto della pesca professionale e sportiva del riccio di mare, così come previsto dalla legge nazionale. La norma serve a garantire il ripopolamento della specie in questo periodo di fermo biologico

LA NOTA - La Guardia Costiera rammenta in una nota che «oltre al divieto, resta la limitazione valida durante il restante periodo dell’anno compreso fra il 1° luglio al 30 aprile riguardante il quantitativo di esemplari che possono essere prelevati. Nello specifico la normativa stabilisce che la pesca del riccio di mare è consentita a pescatori subacquei professionisti e sportivi, che possono effettuarla solo in immersione e manualmente, utilizzando attrezzi da raccolta limitati all’asta a specchio e al rastrello. Il pescatore professionista non può catturare giornalmente più di 1000 esemplari; al contrario il limite giornaliero per il pescatore sportivo è fissato in 50 ricci».

fonte:corrieredelmezzogiorno

Pubblicato il 12/05/2012


Condividi: