Mimmo Tarsitano: dipingere… che passione!

 

 

È una serata di metà luglio, quando passeggiando sul lungomare di Leuca, ho il piacere di incontrare Mimmo. Ci si saluta in modalità  Covid, gomito con gomito e ci si trova muniti di mascherina a percorrere insieme un tratto di strada. Si discute del periodo particolare, delle paure dei mesi trascorsi, delle attese e della speranza che tutto possa tornare a una normalità tanto desiderata. Come un gomitolo di lana che si srotola, gli argomenti della discussione si rincorrono passando dal presente e futuro di Leuca, al racconto delle tappe fondamentali della sua vita: lavoro, famiglia, emigrazione, ritorno alle proprie origini e hobby per la pittura.

Ed è la pittura a rendere la discussione un fiume in piena. Il suo sguardo s’illumina e le espressioni sembrano descrivere minuziosamente pennelli, tele, colori, ombre, soggetti da dipingere, particolari e tecniche di rappresentazione. La passione per la pittura si legge nei suoi occhi.

Dice: “Durante i lunghi mesi di chiusura forzata in casa, la pittura mi ha aiutato a trascorrere serenamente le lunghe giornate, mettendo da parte  preoccupazioni ed ansia. La mia musica (altro hobby di Mimmo) e le mie tele sono state un’ottima terapia per sconfiggere le paure” . È ormai tardi, ci salutiamo da buoni amici, implicitamente dandoci appuntamento per altre passeggiate, altri racconti di vita e ulteriori opportunità per parlare di pittura, la sua pittura.

Avanti così Mimmo!

Pubblicato il 12/08/2020


Condividi: