I Ragazzi della Repubblica Salentina si raccontano agli studenti di Vibo Valentia

Un vero ponte tra scuole



Vibo Valentia - Lecce

Assessorato Affari Istituzionali – Comunicazione – Politiche Comunitarie

I FAUTORI DELLA REPUBBLICA SALENTINA SI RACCONTANO AGLI STUDENTI DELLA CITTA’ DI VIBO VALENTIA

 


Vibo Valentia, 5 maggio 2012


Grande entusiasmo e partecipazione all’incontro organizzato dal Comune di Vibo Valentia, Assessorato Comunicazione, e una delegazione di studenti dell'Istituto Tecnico Economico per l’informatica e il turismo “Costa” di Lecce, ideatori del movimento “Repubblica Salentina”.

All’incontro, fortemente voluto dal Sindaco Nicola D’Agostino, organizzato in ogni sua parte dall’Assessore alla Comunicazione Nicolino La Gamba, con la collaborazione del Dr. Franco De Simeis (staff del Sindaco), seguito dall’addetto stampa Roberta Spinelli, hanno preso parte gli studenti dell’Istituto Alberghiero, del Liceo Scientifico “G.Berto”, del Liceo Psico pedagogico “V.Capialbi”, del Liceo Artistico “D.Colao”, dell’IPSSCTSP di Vibo Valentia, unitamente al parroco Don Vincenzo Varone, al presidente Confcommercio, Pino Rito, al rappresentante dell’Accademia Internazionale Dieta Mediterranea Italiana di riferimento biologico di Nicotera, dott. Giuseppe Tripaldi, alla professoressa Sabina Nardo (in rappresentanza del provveditorato agli studi della Provincia).

L’incontro, è stato finalizzato a fornire una testimonianza ai giovani studenti vibonesi, da parte di quelli leccesi, che dal 2007 ad oggi hanno trasformato un’idea in un importante realtà, che li ha portati fino alla creazione di una Cooperativa  "Arianoa" (dal 2007 tra i soci Confindustria Lecce), una vera e propria società di lavoro nata e gestita all'interno della Scuola.

A fare gli onori di casa l’Assessore al ramo, Nicolino La Gamba che, nel ringraziare gli ospiti e i presenti tutti a rimarcato l’importanza di partire dai giovani. <Il primo passo che abbiamo inteso intraprendere, all’interno del lungo percorso avviato con il
Comune di Lecce è stato quello di puntare sui giovani, dedicando una giornata che oltre ad essere informativa vuole principalmente servire da stimolo, sfruttando positivamente le testimonianze dei coetanei che, nella splendida Lecce, hanno deciso di osare puntando alla valorizzazione del grande patrimonio naturale, ed enogastronomico. Un incontro che, Anticipo, ha avuto già i suoi primi e immediati esiti positivi: infatti a breve partirà anche a Vibo Valentia il progetto “Vibo slow life”>.

La parola è passata a Don Vincenzo Varone cui è seguita l’introduzione di Franco De Simeis, che ha presentato i fautori della Repubblica Salentina, lasciando subito la parola al professore Daniele Manni, docente di informatica e forza viva dell’intero progetto.

Il professore, ha spiegato ai presenti come è nata l’idea e come si è arrivati alla “Repubblica Salentina”, una realtà che vanta moltissimi utenti e che ha concretamente contribuito a rivalorizzare il territorio e le peculiarità del Salento. <Alla base di tutto- ha precisato il professore- vi è l’idea che tutto è possibile e che se ce l’abbiamo fatta noi potete farcela anche voi, visto che la città di Vibo Valentia vanta posti meravigliosi e ha eccellenti prodotti enogastronomici. Ciò che ci ha permesso di emergere e avere successo, è stata la creatività che, continua a portare gli studenti ha ideare e porre in essere progetti interessanti, non banali e di reale utilità.

Ciò che abbiamo fatto- ha proseguito- è stato puntare sulle nostre risorse e trovare la formula giusta per comunicare. La maggior parte delle scuole porta avanti validi progetti, ciò che però si sottovaluta è il comunicarli all’esterno. Ed è proprio quello che gli studenti del Costa hanno fatto: aprirsi all’esterno, utilizzare i nuovi mezzi di comunicazione e in particolare la rete, soprattutto facebook , al fine di diffondere e far conoscere le ricchezze del Salento al grande pubblico, nazionale ed internazionale>.

Prima di passare alle testimonianze degli studenti del Costa, il Sindaco Nicola D’Agostino ha voluto sottolineare l’importanza di unire le forze e fare rete al fine di realizzare e “copiare” e , perché no, aggiungere qualcosa di originale, ad un modello che sta avendo concreto successo.


 
La Repubblica Salentina, si suddivide in tre macro-aree: Turismo, Ambiente e la neonata area di promozione del comparto agroalimentare.

A prendere la parola, Cristiano Delle Rose, che ha presentato la prima delle tre macro-aree, quella del Turismo. Tra i progetti sono stati presentati : il Decalogo dell'Accoglienza e dell'Ospitalità salentina; la mistica ed invidiata filosofia di vita denominata Salento Slow Life che insegna come godere di una vita improntata alla lentezza; la rivoluzionaria Formula 30-20-10 secondo cui in due ben distinti periodi dell'anno è possibile visitare il Salento in maniera low cost; la dichiarazione ufficiale e le prove secondo cui abbiamo un Salento Animal Friendly; la sperimentazione sul campo di ciò che avverrà nel settore del turismo con l'avvento del Web 3.0 con il progetto Turismo 3.0.

Salento libero dai rifiuti e' stata la seconda macro area presentata dallo studente Pasquale Alemanno che con altri sei colleghi hanno realizzato il progetto suddiviso in tre punti: Pulire,educare e differenziare.

Ed infine Michael Candido in rappresentanza della classe III B, ha presentato il progetto , alla sua prima edizione, del Festival della Dieta Med-Italiana, che si terrà a Lecce, da giovedì 24 a domenica 27 maggio 2012 , kermesse che raggruppa varie iniziative sotto l'egida della tanto apprezzata quanto sana dieta mediterranea,
declinata secondo le tradizioni pugliesi. Una quattro giorni che vedrà la presenza anche della Città di Vibo Valentia, con uno stand istituzionale che rappresenterà, adeguatamente la città e aprirà la stagione conoscitiva “Scopri Vibo”. Le giornate saranno arricchite da corsi di cucina, rigorosamente mediterranea, mentre sono previsti vari approfondimenti grazie a seminari, presentazioni, workshops, tour educazionali per operatori ed incontri con buyer anche internazionali.

Un input positivo che l’Amministrazione D’Agostino ha inteso dare e che è stato subito colto dagli studenti che non hanno perso l’occasione per porre domande. Prima della chiusura il Sindaco Nicola D’Agostino ha donato delle pergamene agli studenti e al professore.


 

Pubblicato il 09/05/2012


Condividi:

Articoli correlati