Gagliano - Donna separata investe ex marito

Per il malcapitato prognosi di 10 giorni

GAGLIANO - FOLLE GESTO DI UNA DONNA SEPARATA, ALLA GUIDA DI UNA OPEL CORSA, IN PIENO CENTRO


Investe l’ex marito

L’uomo soccorso da una vigilessa. Prognosi di 10 giorni

 


GAGLIANO DEL CAPO. Viene investito dall’ex moglie in pieno centro, davanti a decine di bambini.     Il fatto è successo ieri mattina intorno alle 9 nella centralissima piazza San Rocco, quando una donna, separata dal marito, ha accompagnato i due figli al campo scuola estivo parrocchiale. Da tempo tra i due sarebbe in corso una causa di separazione. Stando alla ricostruzione dei presenti, i figli sono scesi dalla vettura materna, una Opel Corsa, e si sono diretti sul sagrato della chiesa matrice dove c’erano decine di altri bambini in attesa del pullman che li avrebbe condotti sulla spiaggia di Pescoluse (marina di Salve).     Un appuntamento quotidiano, quello della gita dei bambini al mare, a cui molte famiglie non rinunciano affidandoli alla sorveglianza degli educatori volontari della parrocchia. Giunta dietro il colonnato di San Rocco la conducente avrebbe (il condizionale è d’obbligo perché resta da ascoltare anche la versione di lei) investito l’ex marito che solo per un pelo non sarebbe rimasto travolto sotto le ruote.     L’impatto ha causato però la caduta dell’uomo sull’asfalto e tra i primi a soccorrerlo è stata una vigilessa che ha assistito alla scena, mentre l’auto si allontanava. Il comando dei vigili urbani si trova nell’ex municipio a pochi passi dal luogo dell’incidente e il ferito è stato trasportato con l’auto in dotazione alla polizia municipale al pronto soccorso del locale presidio ospedaliero «Daniele Romasi».
   L’uomo è stato sottoposto a una radiografia che avrebbe escluso fratture, prima di essere trasferito nella struttura ospedaliera «Francesco Ferrari» di Casarano, dove è stato visitato da un ortopedico.     Per lui solo qualche escoriazione a una spalla e una prognosi di dieci giorni. Nel frattempo nei confronti della donna è stata presentata una denuncia nella locale caserma dei carabinieri diretta dal maresciallo Mauro Russo, posta alle dipendenze della compagnia di Tricase guidata dal capitano Andrea Bettini. Le forze dell’ordine sono in attesa di ascoltare alcuni testimoni che potrebbero fare luce sulla dinamica degli eventi.

Pubblicato il 08/08/2009


Condividi: