Gagliano - arrestato estorsore

31enne di Tiggiano

Gagliano del Capo: arrestato estorsore       

I Carabinieri delle Stazioni di Corsano e Gagliano del Capo hanno arrestato, su ordinanza di esecuzione della pena in carcere emessa dal Tribunale di Lecce, Gianfranco Ottobre, un 31enne di Tiggiano, già gravato da numerosi precedenti di polizia, resosi responsabile dei reati di estorsione aggravata e continuata, violazione di domicilio e danneggiamento in concorso con un’altra persona. Il 4 aprile 2007 l’uomo, assieme a D.R., un 23enne di Gagliano del Capo, anch’egli gravato da precedenti di polizia, si era presentato a notte fonda davanti all’abitazione di un signore di Gagliano del Capo, E.C.,e gli aveva chiesto del denaro. In caso di rifiuto, si erano affrettati a specificare Ottobre ed il complice, avrebbero gravemente danneggiato l’abitazione di E.C. appena lui se ne fosse allontanato. Intimorito dalle minacce il signore si era affrettato a consegnare ai suoi estorsori 30€, ovvero tutto il denaro contante che al momento aveva con sé. Dopo pochi minuti, però, i due erano ritornati sostenendo, falsamente, di aver dimenticato il cellulare di D.R. dentro l’abitazione della vittima. Ovviamente il telefonino non era stato rinvenuto e pertanto E.C. era stato accusato di averlo rubato. A titolo di “risarcimento” Ottobre ed il complice avevano chiesto 100€ alla loro vittima la quale gli aveva riferito di non esserne in possesso ma che se li sarebbe fatti dare dalla propria madre, che non abita a Gagliano, il giorno successivo quando la sarebbe andata a trovare. Al ritorno dalla visita alla madre E.C., però, ebbe la spiacevole sorpresa di trovare l’interno della propria abitazione completamente devastato dall’azione vandalica di Ottobre e D.R. i quali, immediatamente identificati dai Carabinieri ed individuati come autori materiali del danneggiamento, erano stati deferiti alla procura della repubblica presso il Tribunale di Lecce.
Durante la fase delle indagini D.R. rese piena confessione e patteggiò la pena mentre Ottobre, che ha optato per il processo con il rito ordinario, venne condannato a cinque anni e quattro mesi di reclusione che, oggi, sono diventati esecutivi. Terminate le formalità di rito Gianfranco Ottobre è stato accompagnato presso la Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento.


 
 
 

Pubblicato il 25/06/2009


Condividi: