Dal 24 al 26 luglio - Rachele Andrioli e Massimiliano de Marco, Dario Muci e Pino Ingrosso all'Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d'Otranto (Le)

Dal 24 al 26 luglio
Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30

Art&Lab Lu Mbroia  - Via Marcello, Corigliano D'Otranto (Le)

Dal 24 al 26 luglio (ore 21:30 - ingresso 7 euro compresa tessera associativa - posti limitati - prenotazione consigliata 3381200398) con l'Omaggio a Domenico Modugno di Rachele Andrioli e Massimiliano de Marco (venerdì 24), il concerto di Dario Muci (sabato 25) e il recital "Da Pino Daniele a Note di un Viaggio" del cantante Pino Ingrosso (domenica 26) proseguono le serate dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d'Otranto.

Venerdì 24 luglio per la rassegna “Racconti d’Autore” ritorna a Lu Mbroia la cantante Rachele Andrioli affiancata dal chitarrista Massimiliano de Marco con un "Omaggio a Domenico Modugno". I due musicisti proporranno un personalissimo viaggio all’interno del vasto repertorio del cantautore Domenico Modugno. Tanti i linguaggi che il cantautore originario di Polignano a Mare ha sperimentato, tanti i generi, le collaborazioni ed i brani che l’hanno reso celebre in tutto il mondo, da Volare a U Pisci spada, da La donna riccia a Malarazza.

Sabato 25 Luglio appuntamento con Dario Muci e il suo spettacolo "Salento 1860/2020", un live intimo voce e chitarra, del musicista salentino, noto ormai in tutta Europa per la sua vocalità e la sua ricerca. Una presa di posizione forte e senza compromessi che unisce ricerca sul campo ed impegno sociale, dando vita ad un repertorio tradizionale ed originale, che apre uno “spaccato” sulla condizione dei contadini e operai, vittime oggi come ieri di grandi disparità sociali. Un repertorio rabbioso, a tratti ironico e dolce, che narra gli scenari sociali e politici in cui versa il nostro paese, in particolare il Sud, intrecciato a momenti storici significativi che hanno caratterizzato la vita di milioni di Italiani. La Resistenza, L’eccidio di Parabita, la tragedia di San Donaci e Le occupazioni delle terre, l’Emigrazione, Il caporalato neritino, il Sud di ieri che somiglia al sud di oggi, immobile, inesorabilmente sempre uguale.

 

Domenica 26 Luglio il week end si concluderà con il recital "Da Pino Daniele a Note di un Viaggio" del cantante Pino Ingrosso. Un viaggio intenso a metà tra lo spettacolo “Pino canta Pino”, personalissimo omaggio a Pino Daniele, e le sue canzoni raccolte nel concept “Note di un viaggio”. Un viaggio teatrale - musicale, che parte da Pino Daniele e spazia nelle produzioni del cantautore leccese, un racconto leggero e brillante di un passato che ancora ci appartiene; un viaggio che scandisce, con leggerezza e un pizzico di nostalgia, modi, tradizioni, costumi e usanze del Salento e di tanti altri Sud, d’Italia e del mondo. Pino Ingrosso, salentino doc, debutta a Napoli nel 1980 come voce solista nello spettacolo teatrale “Opera”, su musiche di Eugenio Bennato, con il quale collaborerà per undici anni. Da lì in poi, tra musica, teatro e cinema, avrà la possibilità di lavorare al fianco di artisti quali Roberto De Simone, Nicola Piovani e Vincenzo Cerami, Fiorello e Marco Baldini, Antonio Albanese, Pino Donaggio, Giancarlo Giannini, Noa, Gigi Proietti, Luca De Filippo, solo per citarne alcuni.
 

Prima dei concerti (dalle 20:30) sarà possibile, in continuità con le precedenti stagioni artistiche, accomodarsi al tavolo per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza e degustare i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Le pietanze saranno servite, secondo le attuale direttive, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, infatti, l’uliveto potrà ospitare al massimo 90 associati a serata. La prenotazione è consigliata.

Il programma proseguirà con D’amore di morte e di altre sciocchezze. Massimo Donno racconta Francesco Guccini (giovedì 30 luglio) e Let it be – cinquant’anni!, un omaggio al dodicesimo e ultimo album in studio dei Beatles con, tra gli altri, Marco Ancona, Marcello Zappatore, Stefano Rielli, Michele Cortese, Simone Perrone (venerdì 31 luglio) e La Notte bianca dell'Ipocondria (sabato 1 agosto).
 

Art&Lab Lu Mbroia
Via Marcello - Corigliano D’Otranto (Le)
Contributo associativo - 7 euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30

Massimo 90 posti - Prenotazione consigliata
Info lumbroia@massimodonno.it - 3381200398
 

Ufficio Stampa
Società Cooperativa Coolclub

Pubblicato il 22/07/2020


Condividi: