Leuca – Sbarco del 2 maggio, in carcere lo scafista ucraino

Home » Ultime da Leuca »

Leuca – Sbarco del 2 maggio, in carcere lo scafista ucraino

Nei guai il 49enne Oleg Goviyko, arrestato dalla guardia costiera

04/05/12
Leuca – Sbarco del 2 maggio, in carcere lo scafista ucraino

Leuca – sbarco del 2 maggio, in carcere lo scafista ucraino

Nei guai il 49enne Oleg Goviyko, arrestato dalla guardia costiera

di Maurco Ciardo

 

Leuca – La magistratura convalida l’arresto del presunto scafista arrivato l’altro ieri in porto con un carico di 66 migranti. Il fermo nel carcere circondariale di Lecce dell’ucraino Oleg Goviyko, di 49 anni, è stato deciso dal pubblico ministero Giovanni Gagliotta dopo l’operazione portata a termine dalla guardia costiera dipendente dalla capitaneria di porto di Gallipoli. Gli uomini dell’ufficio locale marittimo leucano infatti, avevano individuato subito il trafficante di vite umane mentre cercava di dileguarsi insieme a tre migranti a bordo di un gommone e lo hanno arrestato (per errore l’arresto era stato attribuito all’Arma). Il resto degli extracomunicati, tra cui 13 minorenni tra i 15 e i 17 anni che hanno trovato ospitalità nella casa famiglia “Gli angeli” di Tricase, è stato accompagnato sulla banchina del terzo braccio del porto di Leuca dopo che una motovedetta della guardia costiera aveva rimorchiato il veliero di 12 metri su cui viaggiavano. Nei confronti dell’ucraino, a cui è stato attribuito d’ufficio come difensore l’avvocato Cosimo Castrignanò, pende ora l’accusa di trasporto illegale di stranieri nel territorio dello Stato.

 

foto sbarco  (a cura di Antonio Vallo)

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy