Passione GialloRossa - Lecce assente ingiustificato. Il Foggia fa bottino pieno

Home » Dal Salento »

Passione GialloRossa - Lecce assente ingiustificato. Il Foggia fa bottino pieno

20/03/17
Passione GialloRossa - Lecce assente ingiustificato. Il Foggia fa bottino pieno
Passione GialloRossa
Lecce assente ingiustificato. Il Foggia fa bottino pieno
 
a cura di Eugenio Losavio
 
Per l’undicesima giornata del girone di ritorno del Campionato di Lega Pro girone C, il Lecce è impegnato in trasferta allo Stadio Pino Zaccheria contro i “satanelli”. Arbitra l’incontro Giua di Olbia che ha già diretto i giallorossi (18^ giornata di andata, Lecce – Paganese 3 – 1) coadiuvato dagli assistenti Scatragli e Scarpa.
 
Le formazioni  Stroppa utilizza il 4-3-3: Guarna tra i pali, Loiacono, Martinelli, Coletti e Rubin in difesa; Agazzi, Vacca e Deli a centrocampo; l’ex Chiricò, Mazzeo e Di Piazza in attacco.
Padalino conferma il collaudato 4-3-3 con Perucchini tra i pali, Ciancio, capitan Cosenza, Giosa ed Agostinone sulla linea difensiva; Costa Ferreira, Fiordilino e Tsonev in mediana; Pacilli, Caturano e Doumbia nel reparto avanzato.
 
Primo tempo  Al 2°, i padroni di casa vanno vicini al vantaggio con una punizione di Coletti che fa la barba al palo. Al 7°, Pacilli conclude dall’interno dell’area costringendo Guarna alla deviazione in angolo. Al 24°, il tentativo di Martinelli da calcio da fermo non impensierisce Perucchini. Al 29°, il Foggia sblocca il risultato con Mazzeo che, superato l’estremo difensore giallorosso, deposita in rete. Quattro minuti dopo, i dauni raddoppiano con una conclusione da centrocampo di Coletti. Al 39°, Di Piazza viene anticipato in uscita dal portiere salentino. Al 45°, lo stesso attaccante conclude in diagonale mandando di poco fuori. Dopo 1’ di recupero, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.
 
Secondo tempo  Ad inizio ripresa, Padalino opera il primo cambio inserendo Lepore al posto di Pacilli. Al 52°, i “satanelli” triplicano le loro marcature con Deli che supera Perucchini in diagonale. Al 65°, Mazzeo colpisce la traversa direttamente da calcio di punizione. Al 69°, l’allenatore giallorosso completa i cambi a disposizione inserendo Marconi ed Arrigoni ai posti rispettivamente di Fiordilino e Tsonev. All’86°, Doumbia conclude di poco fuori. Dopo 3’ di recupero, Giua dichiara la fine delle ostilità.
 
Conclusioni  Il Foggia vince meritatamente al cospetto di un Lecce incapace di imporre la sua manovra e di accennare una reazione ai gol subiti. La squadra rossonera, sin dalle prime battute, è apparsa più viva mostrando maggiore determinazione nel fare bottino pieno. Caratteristiche che sono mancate completamente ai giallorossi. Ancora una volta i giallorossi hanno messo in rilievo le carenze evidenziate nelle precedenti occasioni. Mancano solo nove gare. Bisogna assolutamente cambiare registro se veramente si vuole andare via da questa categoria. Con questa vittoria, i “satanelli” raggiungono quota 65 portando a +4 le lunghezze dai giallorossi. Nel prossimo turno, il Foggia giocherà in trasferta contro il Catania, il Lecce ospiterà il Fondi domenica 26 alle ore 14:30.
 
E. Losavio
 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy