Passione GialloRossa - Lampo di Saraniti, ed il Lecce torna a più 7

Home » Dal Salento »

Passione GialloRossa - Lampo di Saraniti, ed il Lecce torna a più 7

a cura di Eugenio Losavio

20/03/18
Passione GialloRossa
Lampo di Saraniti, ed il Lecce torna a +7
 
a cura di Eugenio Losavio
 
 
Per l’undicesima giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie C girone C, il Lecce è impegnato in trasferta allo Stadio “San Vito – Gigi Marulla” contro il Cosenza. Arbitra l’incontro Amabile di Vicenza che ha già diretto i giallorossi (4^ giornata di ritorno, Rende – Lecce 0 – 1) coadiuvato dagli assistenti Michieli e Sartori.
 
Le formazioni  Occhiuzzi (l’ex Braglia è squalificato) schiera il 3-4-3: Saracco tra i pali, Idda, Pascali e Camigliano in difesa; Corsi, Calamai, Bruccini e D’Orazio a centrocampo; Tutino, Perez ed Okereke in attacco.
Liverani conferma il 4-3-1-2 con Perucchini tra i pali, Ciancio, capitan Cosenza, Marino e Legittimo in difesa; Armellino, Arrigoni e Mancosu in mediana; Tsonev alle spalle di Torromino e Saraniti. 
 
Primo tempo  Al 13°, ci prova Torromino dalla distanza non inquadra lo specchio. Un minuto dopo, Cosenza anticipa Tutino che cade in area ma l’arbitro non interviene. Al 27°, è il turno di D’Orazio che non crea problemi a Perucchini. Due minuti dopo, Idda libera l’area; Arrigoni riprende la sfera ma manda fuori. Al 44°, il Lecce va vicino al vantaggio con un colpo di testa di Mancosu su cross di Armellino con Saracco che blocca senza problemi. Dopo 2’ di recupero, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.
 
Secondo tempo  Al 51°, pericolo per la squadra giallorossa con la conclusione dal limite dell’area di Calamai che Perucchini devia in angolo. Al 58°, mister Liverani opera la prima sostituzione con l’ingresso di Tabanelli al posto di Tsonev. Al 63°, secondo avvicendamento per gli ospiti con l’ingresso di Di Piazza al posto di Torromino. Gol sbagliato, gol subito. Al 73°, il Lecce sblocca il risultato con Andrea Saraniti su assist di Mancosu. Al 79°, il Cosenza va vicinissimo al pareggio con la mezza rovesciata di Tutino che Perucchini in volo plastico devia in angolo. All’82°, doppia sostituzione per i salentini con Di Matteo e Lepore ai posti rispettivamente di Ciancio e di Saraniti (infortunato). All’87°, Mancosu serve in profondità Di Piazza: l’attaccante viene anticipato in uscita bassa da Saracco. Dopo 6’ di recupero, Amabile dichiara la fine delle ostilità.
 
Conclusioni  Su un terreno di gioco al limite dell’impraticabilità a causa della pioggia, il Lecce dimentica il mezzo passo falso contro il Matera e conquista la vittoria che permette alla squadra giallorossa di ritornare a +7 sul Catania. Nella prima frazione entrambe le squadre hanno incontrato difficoltà nel far girare il pallone a causa del terreno pesante. L’occasione più nitida per sbloccare il risultato è capitata a Mancosu ma il suo colpo di testa è risultato debole e non ha creato problemi all’estremo difensore calabrese. Nella ripresa, la squadra di Braglia ha avuto un’ottima possibilità per passare in vantaggio ma Perucchini non si è fatto sorprendere dalla conclusione insidiosa di Calamai. Al gol di Andrea Saraniti, i padroni di casa non si sono arresi e ci hanno riprovato con Tutino ma ancora una volta Perucchini è stato insuperabile. Nonostante il gioco non sia stato spettacolare come nelle prime giornate del Campionato, il Lecce è apparso cinico e con il minimo sforzo ha conquistato l’intera posta in palio che lascia ben sperare per il finale di stagione. Tra i migliori in campo (Saraniti e Cosenza) merita una menzione speciale l’estremo difensore giallorosso che, con i suoi interventi, ha permesso alla sua squadra di portare in porto l’importante risultato. In classifica, i calabresi rimangono a 37 punti, mentre il Lecce sale a 63. Nel prossimo turno, giovedì 22, i padroni di casa affronteranno in trasferta il Fondi; il Lecce ospiterà al Via del Mare la Fidelis Andria alle ore 20 : 30.
 
E. Losavio
 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy