Passione GialloRossa - Doumbia illude. Il Lecce fallisce il poker

Home » Dal Salento »

Passione GialloRossa - Doumbia illude. Il Lecce fallisce il poker

a cura di E. Losavio

09/11/15
Passione GialloRossa - Doumbia illude. Il Lecce fallisce il poker

Passione GialloRossa

Doumbia illude. Il Lecce fallisce il poker

Per la decima giornata del girone di andata del Campionato di Lega Pro girone C, il Lecce è impegnato in trasferta allo Stadio Nicola Ceravolo contro il Catanzaro. Arbitra l’incontro Morreale di Roma 1, coadiuvato dagli assistenti Pepe e Vingo.

 

Le formazioni  Erra sceglie il 4-3-3 con Grandi tra i pali, Bernardi, Ricci, Moi e Squillace in difesa; Giampà, Maita e Foresta a centrocampo ed in avanti il tridente Mancuso, Razzitti e Taddei.

Braglia opta per il classico 4-4-2 con Perucchini tra i pali, Lepore, Cosenza, Gigli e Legittimo in difesa; Vècsei, Suciu, De Feudis e Doumbia a centrocampo; capitan Moscardelli e Curiale nel reparto avanzato.

 

Primo tempo  Inizia la gara con gli ospiti che si buttano in avanti. Al 4’, Cosenza, arpionata la sfera, effettua una rovesciata che risulta debole e centrale. Due minuti dopo, Vècsei, entrato in area, conclude in porta ma Ricci respinge; sul prosieguo dell’azione il centrocampista manda di poco fuori. Al 16’, il Lecce passa in vantaggio con Doumbia che, approfittando di un’uscita con i pugni di Grandi, sorprende il numero uno calabrese gonfiando la rete. Al 24’, si vedono i padroni di casa con Maita che, ricevuto il passaggio da Razzitti, conclude da posizione defilata senza inquadrare lo specchio. Al 38’, il Capitano di giornata ci prova su punizione ma Grandi respinge in angolo con i pugni. Dopo un solo minuto di recupero, l’arbitro manda le due squadre a bere un the caldo.

 

Secondo tempo  Non è ancora scoccato il primo minuto e alla prima occasione il Catanzaro agguanta il pareggio con Giampà, abile a sfruttare lo spazio libero concessogli sul secondo palo. Al 52’, i giallorossi calabresi vanno vicini al raddoppio con Mancuso che strozza la sfera mandando di poco fuori. Al 64’, mister Braglia opera un doppio cambio inserendo Surraco e Freddi ai posti rispettivamente di Vècsei e Curiale. Due minuti dopo si rivede il Lecce con Doumbia che, su un cross di Lepore, conclude con Grandi e poi Ricci che allontanano il pericolo. Al 68’, ci prova su punizione Surraco ma l’estremo difensore calabrese blocca senza problemi. Al 74’, Cosenza impatta di testa mandando alto. Al 77’, però, il Catanzaro raddoppia con Razzitti che colpisce di testa e, grazie alla complicità di Cosenza, supera Perucchini. Un minuto dopo, l’allenatore toscano completa i cambi a disposizione inserendo Carrozza al posto di Freddi. All’85’, il centrocampista franco - maliano va vicino alla doppietta personale ma il tiro termina di poco fuori. Al primo dei 5 minuti di recupero, Carrozza ha la più facile occasione per pareggiare ma manda fuori a porta vuota. Al 95’, Morreale dichiara la fine delle ostilità.

 

Conclusioni  Dopo le tre vittorie consecutive contro Ischia, Melfi e Monopoli, il Lecce interrompe la serie positiva cadendo a Catanzaro. Come già successo nelle precedenti occasioni, dopo aver disputato un buon primo tempo e aver trovato il vantaggio, i giallorossi pugliesi (oggi in maglia bianca) si rilassano dando spazio agli avversari. Se però le altre volte, pur soffrendo, i tre punti sono arrivati, questa volta il Catanzaro ha mostrato grande volontà di riscatto e maggiore impegno che gli hanno permesso di abbandonare l’ultimo posto in classifica. Quello che accade al Lecce è un qualcosa di inspiegabile. Se ti può andar bene per tre volte, la stessa fortuna non ti assiste sempre. Bisogna avere la consapevolezza che i singoli incontri durano 90’ durante i quali bisogna sempre continuare ad attaccare anche se si sta vincendo per 3 a 0. Si spera che questa sconfitta possa servire di lezione e che già dal prossimo impegno si torni alla vittoria. Con questo successo, il Catanzaro sale a 8 punti e aggancia il Melfi ed il Matera, mentre il Lecce rimane a 15 insieme all’Akragas. Nel prossimo turno i calabresi affronteranno in trasferta la Lupa Castelli Romani, mentre il Lecce ospiterà domenica alle ore 15:00 il Cosenza.

I pugliesi torneranno in campo mercoledì 11 per il Secondo turno della Coppa Italia Lega Pro ed affronteranno in trasferta il Cosenza. La gara sarà visibile sul sito www.sportube.tv

E. Losavio

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy