Lecce - Il Parco di Rauccio si riappropria del territorio e dice addio a un altro ecomostro

Home » Dal Salento »

Lecce - Il Parco di Rauccio si riappropria del territorio e dice addio a un altro ecomostro

19/03/19
Lecce -   Il Parco di Rauccio si riappropria del territorio e dice addio a un altro ecomostro
 
Il Parco di Rauccio si riappropria del territorio
 
e dice addio a un altro ecomostro
 
Sono stati avviati questa mattina i lavori per l’abbattimento di una costruzione abusiva che, da più di 35 anni, deturpava la naturale bellezza del bacino “Idume”, nel Parco Naturale Regionale “Bosco e Paludi di Rauccio”.
 
Con grande gioia abbiamo appreso e seguito oggi l’abbattimento di questa orribile costruzione. Finalmente la natura si riappropria del territorio e della sua straordinaria bellezza e viene ripristinata la legalità in un luogo dove l’abusivismo è stato padrone indiscusso per molto tempo – affermano le Guardie Ecologiche Volontarie della Provincia di Lecce e i referenti della “Rete di Associazioni - Insieme per l’Ambiente e il Territorio”, di cui fanno parte: ATA-PC, COA, ENDAS, ENPA e NOGRA.
 
Ringraziamo e facciamo un plauso all’Ente Parco del Comune di Lecce e a tutti coloro che si sono attivati concretamente, nel rispetto della Convenzione Europea del Paesaggio, nel recupero di un luogo a lungo deturpato – concludono – e ci auguriamo che le ruspe, che hanno abbattuto oggi tale “eco mostro” abusivo, possano essere considerate, non solo da noi ma anche da tutti i cittadini, l’emblema della difesa del patrimonio naturale e paesaggistico, vero motore di sviluppo del nostro territorio.
 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy