Sabato 29 giugno 2019 - LA QUARTA GIORNATA DI - IO NON L'HO INTERROTTA - TRA LECCE E CORIGLIANO D'OTRANTO

Home » Dal Salento »

Sabato 29 giugno 2019 - LA QUARTA GIORNATA DI - IO NON L'HO INTERROTTA - TRA LECCE E CORIGLIANO D'OTRANTO

28/06/19
  Sabato 29 giugno 2019 - LA QUARTA GIORNATA DI  - IO NON L'HO INTERROTTA -  TRA LECCE E CORIGLIANO D'OTRANTO

 

 
sabato 29 giugno
ore 10 - Officine Culturali Ergot, Lecce
ore 20 - Castello Volante, Corigliano d'Otranto (Le)
Ingresso libero
Info iononlhointerrotta.com - 3394313397
 
LA QUARTA GIORNATA DI "IO NON L'HO INTERROTTA" TRA LECCE E CORIGLIANO D'OTRANTO CON PIERO GAFFURI, CARLO FRECCERO, STEFANO BARTEZZAGHI E UNO SPETTACOLO DI GIUSEPPE SEMERARO DEDICATO A DANILO DOLCI
 
Sino a domenica 30 giugno prosegue tra Corigliano d’Otranto e Lecce la rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta“, organizzata da MultiServiceEco in collaborazione con Coolclub e numerose realtà salentine, sostenuta da Regione Puglia, Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Corecom - Puglia. 
 
Sabato 29 giugno, la quarta giornata inizierà alle 10 dalle Officine culturali Ergot con due incontri, in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Puglia (valido per il rilascio dei crediti formativi). Dalle 10 alle 11:30, Giornalismo, comunicazione e crossmedialità con Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione). Dalle 11:30 alle 13, La comunicazione politica aiuta a vincere? con i comunicatori Alessandro Tartaglia (FF3300 – La Scuola Open Source) e Matteo Serra (PazLab). In serata si parte alle 20 nel Fossato del Castello Volante di Corigliano d'Otranto con la presentazione di Banalità. Luoghi comuni, semiotica, social network, edito da Bompiani, del semiologo e giornalista di Repubblica Stefano Bartezzaghi che dialogherà con Alessandra Sardoni (La7). La banalità è il nostro nuovo demone. È da quest'ultima che vogliamo rifuggire, come dalla noia, ma è questa stessa fuga a renderci sempre più banali (e noiosi, e annoiati). Per i luoghi comuni proviamo esplicite repulsioni e recondite attrazioni, la nostra idea di successo è che tutti notino come siamo bravi a svincolarci, almeno momentaneamente, da essi. In queste pagine Bartezzaghi si arrischia a seguire due convinzioni. La prima è che abbiamo sbagliato spauracchio e che convenga invece cercare di «avere un buon rapporto» (come oggi si dice) con la banalità, nostra e altrui. Come accade con le persone, per «avere un buon rapporto» con qualcuno occorre guardarlo in faccia, conoscerlo, rivolgersi a lui con schiettezza. Dobbiamo farci amica la banalità. La seconda convinzione è che i social network oggi sono un ambiente particolarmente adatto a farcela guardare in faccia e a conoscerla. A seguire "Fata e strega. Conversazioni su televisione e società" (Edizioni Gruppo Abele) con il direttore di Rai2 Carlo Freccero che dialogherà con Alessandra Sardoni e con l'esperto di cinema e televisione Luca Bandirali. Il libro – scritto con Filippo Losito – propone una conversazione pungente in cui Carlo Freccero racconta l’evoluzione della televisione e del rapporto tra comunicazione pubblica, cultura e società. Un viaggio che parte dalla TV degli sceneggiati e del maestro Manzi per arrivare a quella dei format e dei reality. Dalla televisione pedagogica a quella dal forte impatto social, un percorso fra i media nazionali e quelli commerciali insieme a chi, nella televisione, ci lavora da decenni. Carlo Freccero è direttore di Rai 2. Nei suoi quarant’anni di attività ha attraversato tutte le fasi della televisione, italiana e non: dalla Tv commerciale, con Canale 5, Rete 4, La Cinq e Italia 1, al servizio pubblico, con France 2, France 3 e Rai 2, alla Tv satellitare, con RaiSat, per approdare alla Tv digitale con Rai 4. In chiusura lo spettacolo Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci, una produzione Principio Attivo Teatro di e con l’attore Giuseppe Semeraro con la drammaturgia di Francesco Niccolini e la regia di Fabrizio Saccomanno. La figura di Danilo Dolci sfugge a qualsiasi tentativo di classificazione: poeta, intellettuale, pedagogo. Dopo un breve viaggio in Sicilia decide di ritornarci e di mettersi al fianco degli ultimi, dei diseredati, dei banditi come li chiamava lui stesso. 
 
Le terrazze del Castello ospiteranno anche la Degustazione di prodotti tipici del territorio a cura dell’associazione La Terra Nutre. Cibo, cultura e territorio, tre elementi fortemente connessi che rappresentano un’occasione di conoscenza e incontro per tutti. Sarà allestita inoltre la mostra con alcuni disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni, ideata dal collettivo CALM e pubblicata da Edizioni Ergot, in collaborazione con il festival "Holm! Editoria e disegno!".
 
La serata finale di domenica 30 giugno si aprirà alle 20 sempre nel fossato del Castello di Corigliano, in collaborazione con Salento Book Festival, con la presentazione, moderata dalla giornalista Lara Napoli, del volume “La Repubblica delle Stragi” (Paper First) curato da Salvatore Borsellino e scritto a sette penne, con la collaborazione di Marco Bertelli, da Nunzia e Stefano Mormile, Federica Fabbretti, Fabio Repici, Antonella Beccaria, Giuseppe Lo Bianco, e dal presidente del Tribunale di Ancona Giovanni Spinosa che sarà a Corigliano con Borsellino. A seguire il sindacalista Aboubakar Soumahoro dialogherà del suo recente volume Umanità in rivolta. La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità (Feltrinelli) con Marco Damilano. Il direttore dell’Espresso sarà poi tra i protagonisti dell'incontro finale "Un anno di talk" con Massimo Bernardini (Tv Talk), Attilio Romita (Caporedattore TgrPuglia), Marianna Aprile (Oggi), Lorena Saracino (presidente Corecom – Puglia) e Luca Bottura (autore satirico e giornalista). 
 
La rassegna, curata da Pierpaolo Lala, è organizzata da MultiServiceEco in sinergia con CoreACore, Bigsur, Coolclub, Conversazioni sul Futuro, Associazione Diffondiamo Idee di Valore, ArgentoVivo – Collettivo Fotografico, Castello Volante di Corigliano d'Otranto, Associazione Narrazioni, Cinema del Reale, Associazione Culturale Vittorio Bachelet, Officine Culturali Ergot, Holm! Editoria e disegno e Salento Book Festival, co-finanziata dal programma straordinario 2018 in materia di cultura e spettacolo della Regione Puglia (Assessorato industria turistica e culturale - Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio), con il supporto del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com.), con il patrocinio dell'Ordine dei giornalisti della Puglia e con la collaborazione di Corte dei Francesi, Caroli Hotels, Vestas Hotels & Resorts, Amphitrite B&B, Palazzo Rollo, Fanfulla Rooms, Salento Rent, Masseria Costa, Taranta suite e Birrificio B94. Media Partner RadioWau. Io non l'ho interrotta sostiene il progetto Posto Occupato.
 
Info iononlhointerrotta.com 
 
Ufficio stampa
Società Cooperativa Coolclub

 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy