La Magia del Parco del Mago si rinnova a Sternatia

Home » Dal Salento »

La Magia del Parco del Mago si rinnova a Sternatia

09/04/16
  La Magia del Parco del Mago si rinnova a Sternatia
 

 

La Magia del Parco del Mago si rinnova a Sternatia
 
Un'oasi irrinunciabile di paesaggio e natura nel cuore del Salento
 
Sabato 9 aprile 2016 sarà il bel borgo di Sternatia paese grecofono dell'Unione dei comuni della Grecìa Salentina ad ospitare un incontro sulle magie dei territori rurali e naturali dell'area del Parco del Mago.
 
Grazie al prezioso impegno delle associazioni Astèria, LiberaPolis e Zoè nel pieno spirito dell'organizzazione "dal basso" promosso dalle stesse comunità si realizzerà l'evento di presentazione del percorso di consolidamento e conoscenza del “Parco del Mago”, un progetto per la tutela e la valorizzazione di una vasta area di immenso valore paesaggistico, storico e naturale compresa tra i Comuni di Zollino, Sternatia, Soleto, Corigliano d’Otranto, San Donato di Lecce, Galugnano e San Cesario di Lecce. 
 
Il parco è intitolato alla figura rinascimentale del sapiente e alchimista Matteo Tafuri, filosofo della natura e dotto, che in queste terre visse ed operò.
 
Si tratta di un progetto ambizioso portato avanti con passione dall'Associazione Nuova Messapia di Soleto. Il Parco di Comunità nasce da una forte spinta propositiva nata dai cittadini del Salento che, adoggi, ha già visto il coinvolgimento delle comunità di riferimento, delle amministrazioni e di numerose associazioni che lavorano con passione sul territorio in ambiti differenti e multidisciplinari. 
 
Il progetto del Parco del Mago è stato accolto con favore da parte della Regione Puglia in sede di redazione del Piano Paesaggistico Territoriale che icoraggiava le associazioni e i cittadini proponenti al coinvolgimento massimo di enti locali e comunità. Importante passaggio è stata la sottoscrizione, poche settimane fa a Zollino, da parte dei sindaci dei comuni interessati di un documento d'impegno congiunto nella realizzazione dell'area parco mettendo a punto strumenti amministrativi finalizzati alla valorizzazione e tutela del territorio e degli elementi naturali e paesaggistici.
 
La presentazione del “Parco del Mago” a Sternatia è una tappa di particolare interesse dove la scoperta del territorio avverrà tramite l'escursione in bicicletta attraverso i suggestivi paesaggi, passando tra tratturi, muretti a secco, macchia mediterranea, ulivi pluri centenari e monumentali, taluni dei quali con forme antropo e zoomorfe, fino a giungere al lago temporaneo "de lu craparu", località resa nelle ultime ore ancora più affascinanti grazie alle recenti piogge cadute, che offrono paesaggi lagustri con acquitrini di rara bellezza e poesia. Difatti proprio i laghi temporanei, depressioni carsiche frutto della tipica conformazione idrogeomorfologica di questi luoghi, costituiscono un eclatante esempio del sistema orogenetico salentino che caratterizza i paesaggi rocciosi di queste lande, ed in particolare i lago del Capraio e il lago Féretru sono, tra i due dei tanti stagni effimeri, stati segnalati quale Siti d'Interesse Comunitario (SIC) per il loro raro ecosistema e la rara biologia lì presente; grazie a uno studio realizzato dai ricercatori del DiSTeBA dell'Università del Salento si è potuto accertare la presenza in questi acquitrini ricchi di vita di rarissime essenze di microflora di altissimo pregio costituite da piccole piante di felciformi. I risultati di questi importanti e dettagliati studi saranno presentati nella seconda parte dell'incontro dalla ricercatrice e eminente limmologa e autrice la dott. Paola Ernandes.
 
PROGRAMMA DELLA GIORNATA
 
ore 16:00 – Visita in bicicletta allo stagno temporaneo “Lu Laccu de lu Craparu” con sosta alle chiesette di San Vito e dello Spirito Santo; 
 
ore 18:30 – Presentazione del “Parco del Mago” presso la sede del Municipio con approfondimento sui laghi temporanei con particolare riferimento a quelli compresi nel territorio del parco, interviene la docente universitaria Paola Ernandes.
 
- Proiezione di interviste e memorie riguardanti “Lu Laccu de lu Capraru”;
- Intervento musicale curato dall'associazione VivArte;
- Intervento poetico a cura di Giglio Pellegrino.
 
Agli incontri sono invitati a partecipare tutti i cittadini, amministratori, associazioni e comitati al fine di attuare un percorso condiviso per la realizzazione del parco.
L'evento rientra nel programma di presentazioni itineranti già svolte e che si svolgeranno in tutti i Comuni coinvolti nel parco.
 
INFO UTILI
1) La prenotazione è OBBLIGATORIA per chi intende partecipare alla visita in bicicletta. Il comune di Sternatia mette a disposizione GRATUITAMENTE le biciclette.
2) L'incontro delle 18.30 si svolgerà presso la sede del Palazzo Municipale in Via B. Ancora, 42 a Sternatia.
 

 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy