Passione GialloRossa - Una fredda tramontana spinge il Lecce alla vittoria

Home » Passione GialloRossa »

Passione GialloRossa - Una fredda tramontana spinge il Lecce alla vittoria

a cura di Eugenio Losavio

06/02/18
Passione GialloRossa 
Una fredda tramontana spinge il Lecce alla vittoria
 
a cura di Eugenio Losavio
 
Per la quinta giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie C, girone C, il Lecce ospita allo Stadio Via del Mare il Catanzaro. Arbitra l’incontro Proietti di Terni che ha già diretto i giallorossi (7^ giornata di andata, Lecce – Sicula Leonzio 3 – 2) coadiuvato dagli assistenti Badoer e Tribelli.
 
Le formazioni  Liverani conferma il modulo 4-3-1-2 con Perucchini tra i pali, capitan Lepore, Cosenza, Marino e Di Matteo in difesa; Mancosu, Arrigoni ed Armellino in mediana; Tabanelli alle spalle di Dubickas e Saraniti.
Dionigi opta, invece, per il 3-5-2: Nordi tra i pali, De Giorgi, Di Nunzio e Sabato; Zanin, Maita, Onescu, Spighi e Sepe a centrocampo; Infantino e Letizia in attacco.
 
Primo tempo  Al 5°, Lepore mette in area un cross interessante ma Tabanelli arriva con un attimo di ritardo sulla sfera. All’11°, i padroni di casa sbloccano il risultato con un colpo di testa su un cross con i contagiri del Capitano. Al 16°, gli ospiti vanno vicini al pareggio con una punizione di Letizia che termina di poco fuori. Dieci minuti più tardi, il Catanzaro trova la rete con lo stesso Letizia che, dall’interno dell’area, supera Perucchini in diagonale. Al 29°, i calabresi vanno vicini alla rimonta ma questa volta Spighi, sempre in diagonale, manda fuori di poco. Un minuto dopo, Dubickas si invola verso l’area avversaria ma di fronte a Nordi calcia debolmente. Al 37°, Infantino prova la conclusione a giro ma l’estremo difensore giallorosso blocca in tuffo. Al 41°, Arrigoni ci prova da calcio di punizione senza fortuna. Senza concedere minuti di recupero, allo scoccare del 45°, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.
 
Secondo tempo  Liverani, prima dell’inizio della seconda frazione, inserisce Tsonev al posto di Tabanelli. Al 47°, il Lecce va vicino al vantaggio con il giovane Dubickas che, servito da Saraniti, conclude in diagonale mandando fuori. Il gol è nell’aria. Al 55°, infatti, i salentini trovano il raddoppio con un autogol di Di Nunzio su un rasoterra dell’ex Virtus Francavilla. Due minuti dopo, mister Liverani opera un doppio cambio inserendo Legittimo e Di Piazza ai posti rispettivamente di Di Matteo e Dubickas. Al 70°, i padroni di casa triplicano le loro marcature con Mancosu che, su assist di Tsonev, di precisione trafigge Nordi. Al 74° ed all’83°, l’allenatore giallorosso completa le sostituzioni a disposizione con Torromino e Riccardi ai posti di Mancosu e Saraniti. Dopo 4’ di recupero, Proietti dichiara la fine delle ostilità.
 
Conclusioni  Le due squadre si sono affrontate a viso aperto. I padroni di casa si sono gettati subito in attacco ed al secondo tentativo hanno sbloccato il risultato con il primo gol del nuovo arrivato Andrea Saraniti. I calabresi, però, hanno reagito subito e, complice il solito errore difensivo, hanno trovato il pareggio. Dopo la rete subita, i giallorossi hanno attraversato un black – out di un quarto d’ora ed hanno rischiato di subire la seconda rete. Nella ripresa, il Lecce è apparso più convinto e, grazie alla Dea bendata, si sono nuovamente portati avanti. Il Catanzaro ha accusato il colpo e si è gettato in area avversaria senza convinzione. A chiudere il discorso, ci ha pensato Marco Mancosu. Il Lecce conquista un’altra importantissima vittoria che lo lancia sempre più in testa alla classifica. Il Catania, però, non molla e si mantiene sempre alla distanza di quattro punti. La strada è ancora lunga e bisogna sempre essere concentrati perché, in caso di arrivo a pari punti con gli etnei, questi risulterebbero primi a causa dello scontro diretto  (0 – 3 all’andata ed 1 – 1 al ritorno). Grande prova di Andrea Arrigoni che, nonostante la maschera per l’infortunio subito la scorsa settimana, è andato su tutti i palloni con grande determinazione. In classifica, il Lecce sale a quota 52 mentre il Catanzaro rimane a 28. Nel prossimo turno, i salentini saranno impegnati in trasferta a Bisceglie venerdì  9 febbraio alle ore 20 :45. La gara sarà trasmessa in chiaro da SportItalia (canale 60 del Digitale Terrestre); le “aquile” ospiteranno la Sicula Leonzio.
 
E. Losavio
 
  
 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy