Passione GialloRossa - Super Vigorito blinda i tre punti

Home » Passione GialloRossa »

Passione GialloRossa - Super Vigorito blinda i tre punti

a cura di Eugenio Losavio

29/04/19
Passione GialloRossa - Super Vigorito blinda i tre punti
Passione GialloRossa
Super Vigorito blinda i tre punti
 
a cura di Eugenio Losavio 
 
Per la quindicesima giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie B, il Lecce ospita allo Stadio Renato Curi contro il Perugia. Arbitra l’incontro Sacchi di Macerata che ha già diretto i giallorossi in tre occasioni (1^ giornata di andata, Benevento – Lecce 3 – 3; 12^ giornata di andata, Cosenza – Lecce 2 – 3; 7^ giornata di ritorno, Lecce – Hellas Verona 2 – 1) coadiuvato dagli assistenti L. Rossi e Scatragli. Il Quarto Uomo è Marini di Roma 1.
Le formazioni  Entrambi gli allenatori utilizzano lo stesso modulo, il 4-3-1-2.
Nesta schiera Gabriel tra i pali, Rosi, Cremonesi, Gyomber e Mazzocchi in difesa; Bianco, Dragomir e Verre a centrocampo; Falzerano alle spalle di Melchiorri e Vido.
Liverani sceglie Vigorito tra i pali, Venuti, Meccariello, Riccardi e Marino in difesa; Petriccione, Tachtsidis e Majer in mediana; capitan Mancosu alle spalle dell’ex Falco e La Mantia.  
Primo tempo  Al 6°, Mancosu serve Falco, la cui conclusione viene smorzata dalla difesa e bloccata senza problemi da Gabriel. Al 12°, Verre conclude dalla media distanza e Vigorito devia in angolo. Al 29°, gli ospiti vanno vicinissimi al gol con Majer che, servito da Mancosu, conclude a botta sicura sfiorando l’incrocio dei pali. Al 33°, La Mantia conclude al volo senza inquadrare lo specchio. Al 38°, il Lecce sblocca il risultato con il colpo di testa sul secondo palo dell’ex attaccante della Virtus Entella  sul cross di Falco. Al 44°, i padroni di casa pareggiano con Falzerano che, ubriacato Venuti, conclude a giro. Senza concedere minuti di recupero, allo scoccare del 45°, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.
Secondo tempo  Al 55°, i giallorossi ripassano in vantaggio con l’ex di turno che, servito dal suo compagno di reparto, dal limite dell’area gonfia la rete. Due minuti dopo, ci prova Meccariello ma il suo tentativo viene deviato in angolo. Al 67°, mister Liverani opera il primo cambio inserendo Arrigoni al posto di Marino. Al 76°, il nuovo entrato anticipa Melchiorri evitando guai peggiori. Al 79°,  Palombi subentra a La Mantia e tre minuti dopo Tabanelli rileva Petriccione. All’86°, il Perugia va vicino al pareggio con Rosi che non mette il piede su un rasoterra interessante di Vido. Al secondo dei 5’ di recupero, diventati 6’, gli umbri hanno due nitide occasioni: Vigorito si oppone ad Han (subentrato al posto di Verre) e successivamente devia in corner il tentativo di Sadiq (entrato al posto di Dragomir). Sacchi dichiara la fine delle ostilità.
Conclusioni  Anche questa volta il campo pesante non ha impedito al Lecce di fare bottino pieno. Dopo una buona partenza dei padroni di casa, gli ospiti hanno iniziato a prendere le misure ed hanno meritatamente sbloccato il risultato con il loro bomber. La gioia, però, è durata poco e sul finire della prima frazione il Perugia ha raggiunto il pareggio con una conclusione a giro di Falzerano. La ripresa è iniziata sulla falsa riga della prima frazione. A passare in vantaggio è stata la squadra giallorossa. La squadra umbra non si è arresa ed ha sfiorato in più di un’occasione il nuovo pareggio, ma invano. Vittoria importantissima, anche perché ottenuta con sofferenza su un campo difficile (basti pensare che i tre punti sono arrivati dopo 41 anni). Dopo il successo del Brescia, la squadra di Liverani doveva vincere per mantenere il distacco di tre lunghezze e così è stato. Se ce ne fosse ancora bisogno, i salentini hanno dimostrato la loro forza. Migliore in campo Vigorito. In classifica, il Perugia rimane a 45 punti insieme al Cittadella; il Lecce sale a 60. Nel prossimo turno, gli undici di Nesta saranno impegnati in trasferta contro lo Spezia sabato 27 alle 15;  la compagine giallorossa, invece, ospiterà la capolista al Via del Mare domenica 28 alle 21 in una gara da affrontare con il sangue agli occhi.
 
E. Losavio 
 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy