Passione GiAlloRossA - Poco Lecce, il Verona fa festa

Home » PAssione GiAlloRossA »

Passione GiAlloRossA - Poco Lecce, il Verona fa festa

a cura di Eugenio Losavio

06/09/19
Passione GiAlloRossA - Poco Lecce, il Verona fa festa

 

Passione GiAlloRossA

Poco Lecce, il Verona fa festa

Per la seconda giornata del girone di andata del Campionato di Serie A, il Lecce ospita allo Stadio Via del Mare l’Hellas Verona. Arbitra l’incontro Sacchi di Macerata, coadiuvato dagli assistenti Di Vuolo e Colarossi. VAR: Giua di Olbia, AVAR: Di Meo di Foggia.

Le formazioni  Liverani conferma il 4-3-1-2 con Gabriel tra i pali, Benzar, Rossettini, Lucioni e Dell’Orco in difesa; Majer, Tachtsidis e Shakhov in mediana; capitan Mancosu alle spalle di Falco e Lapadula.

Juric oppone il 3-4-2-1: Silvestri tra i pali, Brahmani, Kumbulla e Gunter in difesa; Faraoni, Henderson, Veloso e Lazovic a centrocampo; Zaccagni e Amrabat alle spalle di Tutino.

Primo tempo  Al 4°, i padroni di casa vanno vicini al vantaggio con il colpo di testa di Lucioni che termina di poco fuori  sul secondo palo. Al 10°, sul colpo di testa di Brahmani, Gabriel si allunga e devia la sfera. Al 21°, Zaccagni, di testa, colpisce il palo. Al 26°, ci prova Faraoni in diagonale mandando di poco fuori. Al 32°, Lapadula non ha un felice impatto con la sfera. Al 37°, grande intervento dell’estremo difensore giallorosso che, con il corpo, si oppone al tentativo di Lazovic. Al secondo dei due minuti di recupero, Mancosu non inquadra lo specchio. L’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo  Al 47°, ci prova Majer senza creare problemi a Silvestri. Al 50°, sulla conclusione di Shakhov, Kumbulla tocca la sfera con il braccio destro: arbitro e VAR non intervengono. Al 59°, mister Liverani opera la prima sostituzione inserendo Rispoli al posto di Benzar. Al 65°, l’allenatore giallorosso aumenta il peso offensivo con La Mantia al posto di Shakhov. Al 78°, il colpo di testa di Lapadula termina a lato. Tre minuti dopo, il Verona sblocca il risultato con Pessina (subentrato al 74° al posto di Henderson) che raccoglie l’assist di Zaccagni e supera Gabriel. All’82°, ultimo cambio in casa giallorossa con Calderoni al posto di Dell’Orco. All’87°, il Lecce ha una grandissima occasione per agguantare il pareggio con Mancosu che conclude dall’interno dell’area: Silvestri si allunga e devia in corner. Dopo 5’ di recupero, Sacchi dichiara la fine delle ostilità.

Conclusioni  Dopo la sonora sconfitta contro l’Inter, ci si aspettava una reazione da parte del Lecce. La squadra giallorossa, però, tra le mura amiche, subisce la seconda sconfitta consecutiva. Dopo i primi minuti in cui i padroni di casa sono apparsi propositivi, il Verona ha preso in mano le redini del gioco ed hanno iniziato a collezionare buone occasioni per sbloccare il risultato. Decisivo è risultato l’intervento di Gabriel sul finire della prima frazione. Nella ripresa, il Lecce ci ha messo più determinazione, presentandosi con più convinzione nell’area avversaria. Juric, però, ha azzeccato la sostituzione: il nuovo entrato, infatti, ha punito la sua ex squadra. I padroni di casa hanno accusato il colpo, ma hanno avuto l’ottima occasione con Mancosu sulla quale Silvestri si è opposto da campione. Nonostante i cinque minuti di recupero, il risultato non è cambiato. Rispetto alla prestazione offerta al Meazza, la squadra di Liverani ha compiuto più di un passo indietro. La squadra di Juric è apparsa superiore in tutti i reparti, vincendo i duelli soprattutto a centrocampo, apparso a tratti inesistente. E’ sembrata discutibile la scelta di mister Liverani di affidarsi a molti dei nuovi acquisti, apparsi ancora fuori forma. Unica recriminazione della squadra salentina è il rigore negato per il tocco in area di un difensore gialloblù. Non bisogna fare drammi, siamo ancora alla seconda giornata. Bisogna riflettere, però, sul fatto che l’attacco è ancora a bocca asciutta e la difesa è facilmente perforabile. Si deve invertire la rotta, se si vuole puntare alla salvezza. In classifica, il Lecce rimane a 0 punti; il Verona sale a 4 insieme a Lazio, Genoa e Bologna. Nel prossimo turno, il Lecce affronterà in trasferta il Torino lunedì 16 settembre alle ore 20 . 45; i veneti ospiteranno il Milan domenica 15 alle 20 : 45.

E. Losavio

 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy