PAssione GiAlloRossA - Lecce, pari interno contro la Vecchia Signora

Home » PAssione GiAlloRossA »

PAssione GiAlloRossA - Lecce, pari interno contro la Vecchia Signora

a cura di Eugenio Losavio

29/10/19
PAssione GiAlloRossA - Lecce, pari interno contro la Vecchia Signora
PAssione GiAlloRossA
Lecce, pari interno contro la Vecchia Signora
 
a cura di Eugenio Losavio
 
Per la nona giornata del girone di andata del Campionato di Serie A, il Lecce ospita allo Stadio Via del Mare la Juventus. Arbitra l’incontro Valeri di Roma 2, coadiuvato dagli assistenti Alassio e Paganessi. Il Quarto Uomo è Massimi di Termoli. Al VAR, Pasqua di Tivoli; AVAR, Di Vuolo di Castellammare di Stabia.
Le formazioni  Entrambi gli allenatori utilizzano lo stesso schema: il 4-3-1-2.
Coppola (Liverani squalificato) schiera Gabriel tra i pali, Meccariello, Lucioni, Rossettini e Calderoni in difesa; Petriccione, Tachtsidis e Majer in mediana; capitan Mancosu alle spalle di Farias e Babacar.
Sarri, invece, Szcezesny tra i pali, Danilo, Bonucci, De Ligt ed Alex Sandro in difesa; Emre Can, Pjanic e Betancour in mediana; Bernardeschi alle spalle di Dybala ed Higuain.
Primo tempo  Al 2°, Babacar serve Majer che calcia di potenza ma centrale. Al 6°, Farias conclude sul primo palo senza inquadrare lo specchio. Al 9°, Babacar non impensierisce l’estremo difensore bianconero. Al 15°, Higuain gonfia la rete: dopo un consulto al VAR, Valeri annulla per fuorigioco dell’attaccante. Al 21°, ci prova Petriccione ma il suo tentativo non sortisce gli effetti sperati. Un minuto dopo, Dybala serve Higuain che, in diagonale, manda di poco fuori. Al 26°, la Juventus va vicina al vantaggio con Dybala che, lanciato da Bernardeschi ed a tu per tu con Gabriel, si lascia ipnotizzare da quest’ultimo. Al secondo dei 3’ di recupero, sul cross di Farias, Mancosu viene anticipato da Bonucci. Scoccato il 93°, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.
Secondo tempo  Coppola effettua la prima sostituzione inserendo Lapadula al posto di Farias. Al 50°, gli ospiti passano in vantaggio con il rigore di Dybala, assegnato dopo una correzione dalla sala VAR. Al 55°, ci prova Mancosu che conclude sul primo palo: Szcezesny si rifugia in corner. Due minuti dopo, il Lecce trova il pareggio con il tiro dagli undici metri del Capitano, concesso per un fallo di mano di De Ligt. Al 58°, secondo cambio in casa giallorossa con Tabanelli che subentra a Majer. Al 62°, Bernardeschi aggira Gabriel, ma la sfera termina la sua corsa sul palo. Al 71°, ultimo cambio per i padroni di casa con Rispoli che rileva Meccariello. Al 74°, viene ammonito Sarri per proteste. Al 75°, colpo di testa di Bonucci sul secondo palo a pochi passi dall’estremo difensore giallorosso che termina alto di poco. Due minuti dopo, Dybala conclude a giro con la sfera che fa la barba al  palo. Al 96°, diagonale di Higuain sul quale il portiere brasiliano compie un grande intervento. Dopo 7’ di recupero, Valeri dichiara la fine delle ostilità.
Conclusioni  Dopo il pareggio contro il Milan, il Lecce ha imposto lo stesso risultato anche alla Juventus. Dopo un buon inizio della squadra giallorossa, la squadra bianconera ha messo in difficoltà i padroni di casa con azioni avvolgenti e conclusioni che sono andate molto vicine al bersaglio grosso. A sprazzi, si è vista anche la squadra di Liverani ma complessivamente la prima frazione non è stata spettacolare. La ripresa, invece, è stata più combattuta. Gli ospiti sono andati in vantaggio con il rigore di Dybala, ma la gioia è durata poco. Il capitano Marco Mancosu, infatti, ha riportato subito il punteggio in parità. Da quel momento in poi, entrambe le squadre si sono affrontate a viso aperto e neanche i lunghi 7 minuti di recupero sono serviti alle due formazioni a conquistare i tre punti. Ancora una volta, decisivo è stato Gabriel. E’ emersa la grande grinta messa in campo dal Lecce che gli ha consentito di reagire subito alla rete subita. Un punto d’oro, quindi, sia perché ottenuto contro i Campioni d’Italia ed anche perché conquistato tra le mura amiche. In classifica, il Lecce sale a 8 punti insieme al Genoa, le “zebre” raggiungono quota 23 mantenendo il primo posto ma solo ad un punto di vantaggio sull’Inter. Si ritorna subito in campo: mercoledì 30, per il turno infrasettimanale, i salentini affronteranno  in trasferta la Sampdoria, la Juventus ospiterà il Genoa. Entrambe le gare inizieranno alle 21.
 
E. Losavio
 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy