Passione GialloRossa - Aggancio alla vetta!!

Home » Passione GialloRossa »

Passione GialloRossa - Aggancio alla vetta!!

a cura di Eugenio Losavio

04/04/19
Passione GialloRossa - Aggancio alla vetta!!
Passione GialloRossa
Aggancio alla vetta!!
 
 
a cura di Eugenio Losavio   
 
Per la dodicesima giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie B, il Lecce ospita allo Stadio Via del Mare il Cosenza. Arbitra l’incontro Guccini di Albano Laziale che ha già diretto i giallorossi in due occasioni (5^ giornata di andata, Livorno – Lecce 0 – 3; 14^ giornata di andata, Carpi – Lecce 0 – 1) coadiuvato dagli assistenti Dei Giudici e Schirru. Il Quarto Uomo è Marchetti di Ostia Lido.
Le formazioni  Liverani conferma il 4-3-1-2 con Vigorito tra i pali, Venuti, Lucioni, Marino e Calderoni in difesa; Petriccione, l’ex Arrigoni (capitano) e Tabanelli in mediana; Mancosu alle spalle di Falco e dell’ex La Mantia.
L’ex Braglia oppone il 3-5-2: Perina tra i pali, Capela, Dermaku e l’ex Legittimo in difesa; Bittante, Bruccini, Mungo, Garritano e D’Orazio a centrocampo; Tutino e l’ex Embalo nel reparto avanzato. 
Primo tempo  Al 2°, gli ospiti sbloccano il risultato. Errore a centrocampo di Arrigoni e ripartenza in contropiede: Tutino serve Garritano che infila Vigorito. Al 5°, i padroni di casa pareggiano i conti con Tabanelli che, su assist di La Mantia, trova l’angolino basso a fil di palo. Al 10°, Mungo non inquadra lo specchio. Al 18°, sul cross di Venuti, La Mantia di testa non crea problemi a Perina. Al 32°, sul cross di Calderoni, Falco interviene di testa con la sfera che termina poco fuori. Dopo 1’ di recupero, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi.
Secondo tempo  Al 53°, Falco conclude al volo, ma il suo tentativo non sortisce gli effetti sperati. Al 58°, mister Liverani opera la prima sostituzione inserendo Tachtsidis al posto di Arrigoni. Due minuti dopo, il Lecce passa in vantaggio con il colpo di testa di La Mantia sul perfetto cross di Petriccione. Al 64°, i lupi giallorossi calano il tris ancora con l’ex attaccante di turno che, su assist di Mancosu, deposita in rete da pochi passi. Al 67°, Maniero (subentrato al 58° ad Embalo) non crea problemi a Vigorito. Al 73° ed all’81° Palombi e Majer rilevano rispettivamente La Mantia (standing - ovation) e Falco, anche lui uscito tra gli applausi. Dopo 4’ di recupero, Guccini dichiara la fine delle ostilità.
Conclusioni  Il Cosenza è partito meglio ed alla prima occasione ha sbloccato il risultato in contropiede. I padroni di casa hanno reagito subito ed hanno pareggiato i conti con Andrea Tabanelli, autentica rivelazione del girone di ritorno. Il Lecce ha cercato di manovrare, ma gli avversari hanno coperto tutti gli spazi adottando uno schieramento a cinque in fase difensiva. Nonostante ciò, la squadra salentina è riuscita a creare qualche pericolo. Nella ripresa, mister Liverani ha inserito Tachtsidis che ha contribuito ad aumentare il livello di gioco. Infatti, la squadra ha trovato i due gol con Andrea La Mantia (13^ firma personale). I lupi giallorossi  hanno dato l’ennesima prova della loro forza e compattezza conquistando così la terza vittoria consecutiva tra le mura amiche. Tutti gli interpreti meritano il voto più alto, ma bisogna citare Marco Caldeoni: il terzino, sulla sua fascia, è stato strepitoso rivelandosi una spina nel fianco per gli avversari. Con questi tre punti, il Lecce aggancia in vetta il Brescia (fermato sul pareggio dall’Hellas Verona) a 54 punti continuando a far sognare i propri tifosi; i calabresi rimangono a 35 insieme a Cremonese e Salernitana. Nel prossimo turno, i salentini affronteranno in trasferta la Cremonese domenica 7 alle ore 15; i silani ospiteranno il Crotone ,sempre domenica, ma alle 21.
 
E. Losavio
 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy