Arrivano a Icaro Space i 'pensieri italo- romaneschi' di Paolo Emiliani

Home » Libri da A...Mare »

Arrivano a Icaro Space i 'pensieri italo- romaneschi' di Paolo Emiliani

Domenica 29 settembre ore 19.30 Icaro Space, Viale Finlandia 11 – Z.I. Lecce

24/09/19
Arrivano a Icaro Space i 'pensieri italo- romaneschi' di Paolo Emiliani
Presentazione ufficiale de “Li versi mia”
 
Arrivano a Icaro Space i “pensieri italo- romaneschi”
di Paolo Emiliani
 
Domenica 29 settembre ore 19.30
 
Icaro Space, Viale Finlandia 11 – Z.I. Lecce
 
Verrà presentato in anteprima assoluta, domenica 29 settembre, presso Icaro Space, alle 19.30, il nuovo libro di Paolo Emiliani.
 
L’autore dialogherà per l’occasione con la giornalista Giovanna Ciracì, l’evento prevede inoltre la presenza degli artisti performer P40 e Antonietta Manca.
 
Nei suoi versi “molto” liberi Paolo Emiliani affronta ogni tipo di argomento riguardante la società di oggi, con un fare critico e allo stesso tempo ironico. Il testo è diviso in due parti: si inizia con i versi scritti in italiano per poi passare a quelli composti in romanesco, il suo dialetto d’origine. Se la forma linguistica è diversa, i contenuti sono molto simili e parlano della realtà attuale e di come sia cambiata negli ultimi tempi. Riflessioni personali, nate dall’”olfatto” dell’autore, riportate in forma poetica, e, nonostante esse siano incentrate su temi seri, coinvolgono il lettore con uno stile avvincente che prende parola dopo parola, strappando anche qualche sorriso.
 
Giornalista di professione, Paolo Emiliani nasce a Roma nel 1953; anzi, a Trastevere, il più genuino e particolare tra i quattordici rioni della Roma antica. Nella sua vita di adolescente irrompe il ’68, con tutto ciò che esso rivoluziona nel mondo della cultura, della musica, del cinema, del teatro e, di fatto, di ogni aspetto della società. È allora che comincia a scrivere i suoi primi articoli, debuttando giovanissimo, nel 1970, nel teatro “tradizionale”, per poi dedicarsi anche alla commedia, al cabaret e al teatro, che allora si definiva “sperimentale”. Quest'attività lo accompagna ancora oggi, insieme a quella di autore di testi teatrali e di attore per il cinema e la televisione, ma anche di soggettista per il piccolo e grande schermo.  Oggi è pensionato, ma continua a scrivere un po’ di tutto, “quando gli va”.
 
Ingresso libero
 
Per info: info@icarolibri.com
 
 

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy