TUTTI I VINCITORI DI VIVE LE CINÉMA

Home » Estate 2017 »

TUTTI I VINCITORI DI VIVE LE CINÉMA

Festival del Cinema Francese ad Acaya (Le)

07/07/17
 TUTTI I VINCITORI DI VIVE LE CINÉMA
 
TUTTI I VINCITORI DI VIVE LE CINÉMA 
 
Dopo il grande successo di pubblico delle prime quattro serate nel Castello di Acaya (dal 12 al 15 luglio) il festival di cinema francese - organizzato dall’Apulia Film Commission, ideato e diretto dal regista e sceneggiatore Alessandro Valenti, dal produttore Angelo Laudisa e da Brizia Minerva - si è concluso domenica 16 luglio a Vernole con la cerimonia di premiazione. Le giurie - guidate da Nicole Garcia e Ivan Taieb - hanno premiato Willy 1er di Ludovico Bukherma (lungometraggio), Dernieres Nouvelles du Cosmos di Julie Bertuccelli (documentario) ed Ennemis Interieurs di Selim Azzazi (corto). Il Premio Cinema del Reale è andato invece al documentario "Swagger" di Olivier Babinet. La direzione artistica del festival ha consegnato un premio speciale a Nocturama di Bertrand Bonello.
 
Willy 1er di Ludovico Bukherma, Dernieres Nouvelles du Cosmos di Julie Bertuccelli ed Ennemis Interieurs di Selim Azzazi sono i film vincitori della seconda edizione di Vive le cinéma, festival del cinema francese organizzato dall’Apulia Film Commission, ideato e diretto dal regista e sceneggiatore Alessandro Valenti, dal produttore Angelo Laudisa e da Brizia Minerva. Dopo il grande successo di pubblico delle prime quattro serate nel Castello di Acaya (dal 12 al 15 luglio) il festival si è concluso domenica 16 luglio in piazza Vittorio Veneto a Vernole, in provincia di Lecce, con la cerimonia di premiazione alla quale hanno preso parte - oltre ai direttori artistici e ai membri delle giurie guidate da Nicole Garcia e Ivan Taieb - Loredana Capone (assessore all'Industria culturale e turistica della Regione Puglia), Giandomenico Vaccari (vicepresidente di Apulia Film Commission), Luca De Carlo (sindaco di Vernole), Paolo Pisanelli (direttore artistico Cinema del Reale). Sono intervenuti anche i sindaci di Lecce (Carlo Salvemini), Specchia (Rocco Pagliara) e Otranto (Pierpaolo Cariddi) per consolidare la rete di festival organizzati dall'Apulia Film Commission che coinvolge il Festival del Cinema Europeo di Lecce, il Cinema del Reale di Specchia e l’Otranto Film Fund Festival.
 
Il Festival ha proposto cinque giorni di proiezioni con sei lungometraggi, sette corti (uno fuori concorso) e tre documentari, tre master class a cura di Luca Bandirali, docente di “Cinema, Fotografia, Televisione” del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università del Salento, con Nicole Garcia, Bertrand Bonello e Julie Bertuccelli, e un inedito incontro musicale tra la cantante Camélia Jordana, tra i giurati del festival, il pianista Mirko Signorile e il sassofonista Raffaele Casarano, direttore artistico del Locomotive Jazz Festival.
 
Il lungometraggio Willy 1er è stato selezionato dalla giuria guidata dalla regista e attrice Nicole Garcia e composta da Maya Sansa, Laure Marsac e Pietro Sermonti. Nel film Willy, un cinquantenne che non ha mai lasciato la casa di famiglia, è colpito da stupore e dolore all'annuncio del suicidio del suo gemello Michel. Dopo aver litigato con suo padre, decide di prendere il destino in mano abbandonando i suoi genitori per la prima volta, per sistemarsi nel villaggio vicino di Caudebec. Incoraggiato ad essere autonomo e indipendente da Catherine, sua curatrice, Willy riesce a ottenere un lavoro di gestore in un supermercato, a trovare alloggio e ad acquistare uno scooter. Sul suo posto di lavoro, incontrerà una grande bionda omosessuale, che si chiama anche lei Willy, che sogna di vivere in Germania. L'altra giuria - guidata da Ivan Taieb e completata da Camélia Jordana, Syrus Shahidi e Mauro Marino - ha premiato il documentario "Dernieres Nouvelles du Cosmos" della regista Julie Bertuccelli (protagonista della Master Class a cura di Luca Bandirali che ha aperto la serata) e il cortometraggio “Ennemis Interieurs” di Selim Azzazi. Il premio è stato realizzato da  Kiasmo, un brand salentino di Vincenzo d’Alba (designer), Francesco Maggiore (direttore creativo) e Mauro Melissano (Ceo) che dal 2011 fondono nel loro lavoro competenze di mondi affini come il design, l’architettura, l’arte e la moda, attingendo all’inesauribile bacino di cultura che è il Mediterraneo. La direzione del festival ha voluto dare un premio speciale - realizzato dall'artista di Acaya Claudio Rugge - "alla poesia" del film “Nocturama” di Bertrand Bonello. 
 
Il Premio Cinema del reale è stato assegnato a "Swagger" di Olivier Babinet (consegnato al produttore Alexandre Perrier). Sul palco di Vernole, Paolo Pisanelli - film maker e direttore artistico del festival documentario che inizierà mercoledì 19 luglio a Specchia - ha espresso il suo apprezzamento: “per la capacità di mettere in scena e raccontare sogni, paure e desideri attraverso gli sguardi di alcuni adolescenti che vivono in grandi palazzoni di periferia, e per l’audacia narrativa con cui l’autore combina modi e linguaggi innovativi accanto a interviste “classiche”, in una danza di realtà e finzione”. In virtù della collaborazione tra i due festival, il film sarà proiettato nel corso della quattordicesima edizione del festival che si terrà a Specchia da mercoledì 19 a sabato 22 luglio. Swagger sarà in programma mercoledì 19 alle 23 sul grande schermo di Castello Risolo. Il riconoscimento, che si concretizza in un oggetto luminoso, dal 2013 è realizzato dalla storica ditta Parisi Luminarie, che coniuga l’approfondita conoscenza di tecniche e tradizioni al design contemporaneo. Il progetto di design dell’occhio-lampada è firmato da Francesco Maggiore e Gianfranco Conte.
 
"Vive le cinéma" è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato Industria Turistica e Culturale - a valere su risorse FSC Puglia 2014-2020 - Patto per la Puglia - e realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission in partnership con la Provincia di Lecce, il Comune di Vernole, l’Istituto delle Culture Mediterranee, il Castello di Acaya, l’Università del Salento e Pugliapromozione e con il sostegno dell'azienda vinicola Castel di Salve.
 
Ufficio Stampa Fondazione Apulia Film Commission
 
 
Ufficio stampa Vive Le Cinéma
Società Cooperativa Coolclub
TUTTI I VINCITORI DI VIVE LE CINÉMA 
Dopo il grande successo di pubblico delle prime quattro serate nel Castello di Acaya (dal 12 al 15 luglio) il festival di cinema francese - organizzato dall’Apulia Film Commission, ideato e diretto dal regista e sceneggiatore Alessandro Valenti, dal produttore Angelo Laudisa e da Brizia Minerva - si è concluso domenica 16 luglio a Vernole con la cerimonia di premiazione. Le giurie - guidate da Nicole Garcia e Ivan Taieb - hanno premiato Willy 1er di Ludovico Bukherma (lungometraggio), Dernieres Nouvelles du Cosmos di Julie Bertuccelli (documentario) ed Ennemis Interieurs di Selim Azzazi (corto). Il Premio Cinema del Reale è andato invece al documentario "Swagger" di Olivier Babinet. La direzione artistica del festival ha consegnato un premio speciale a Nocturama di Bertrand Bonello.

Willy 1er di Ludovico Bukherma, Dernieres Nouvelles du Cosmos di Julie Bertuccelli ed Ennemis Interieurs di Selim Azzazi sono i film vincitori della seconda edizione di Vive le cinéma, festival del cinema francese organizzato dall’Apulia Film Commission, ideato e diretto dal regista e sceneggiatore Alessandro Valenti, dal produttore Angelo Laudisa e da Brizia Minerva. Dopo il grande successo di pubblico delle prime quattro serate nel Castello di Acaya (dal 12 al 15 luglio) il festival si è concluso domenica 16 luglio in piazza Vittorio Veneto a Vernole, in provincia di Lecce, con la cerimonia di premiazione alla quale hanno preso parte - oltre ai direttori artistici e ai membri delle giurie guidate da Nicole Garcia e Ivan Taieb - Loredana Capone (assessore all'Industria culturale e turistica della Regione Puglia), Giandomenico Vaccari (vicepresidente di Apulia Film Commission), Luca De Carlo (sindaco di Vernole), Paolo Pisanelli (direttore artistico Cinema del Reale). Sono intervenuti anche i sindaci di Lecce(Carlo Salvemini), Specchia (Rocco Pagliara) e Otranto (Pierpaolo Cariddi) per consolidare la rete di festival organizzati dall'Apulia Film Commissionche coinvolge il Festival del Cinema Europeo di Lecce, il Cinema del Reale di Specchia e l’Otranto Film Fund Festival.

Il Festival ha proposto cinque giorni di proiezioni con sei lungometraggi, sette corti (uno fuori concorso) e tre documentari, tre master class a cura di Luca Bandirali, docente di “Cinema, Fotografia, Televisione” del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università del Salento, con Nicole Garcia, Bertrand Bonello e Julie Bertuccelli, e un inedito incontro musicale tra la cantante Camélia Jordana, tra i giurati del festival, il pianista Mirko Signorile e il sassofonista Raffaele Casarano, direttore artistico del Locomotive Jazz Festival.

 
Il lungometraggio Willy 1er è stato selezionato dalla giuria guidata dalla regista e attrice Nicole Garcia e composta da Maya Sansa, Laure MarsacPietro Sermonti. Nel film Willy, un cinquantenne che non ha mai lasciato la casa di famiglia, è colpito da stupore e dolore all'annuncio del suicidio del suo gemello Michel. Dopo aver litigato con suo padre, decide di prendere il destino in mano abbandonando i suoi genitori per la prima volta, per sistemarsi nel villaggio vicino di Caudebec. Incoraggiato ad essere autonomo e indipendente da Catherine, sua curatrice, Willy riesce a ottenere un lavoro di gestore in un supermercato, a trovare alloggio e ad acquistare uno scooter. Sul suo posto di lavoro, incontrerà una grande bionda omosessuale, che si chiama anche lei Willy, che sogna di vivere in Germania. L'altra giuria - guidata da Ivan Taieb e completata da Camélia JordanaSyrus Shahidi e Mauro Marino - ha premiato il documentario "Dernieres Nouvelles du Cosmos" della regista Julie Bertuccelli (protagonista della Master Class a cura di Luca Bandirali che ha aperto la serata) e il cortometraggio “Ennemis Interieurs” di Selim Azzazi. Il premio è stato realizzato da  Kiasmo, un brand salentino di Vincenzo d’Alba (designer), Francesco Maggiore (direttore creativo) e Mauro Melissano (Ceo) che dal 2011 fondono nel loro lavoro competenze di mondi affini come il design, l’architettura, l’arte e la moda, attingendo all’inesauribile bacino di cultura che è il Mediterraneo. La direzione del festival ha voluto dare un premio speciale - realizzato dall'artista di Acaya Claudio Rugge - "alla poesia" del film “Nocturama” di Bertrand Bonello
 
Il Premio Cinema del reale è stato assegnato a "Swagger" di Olivier Babinet (consegnato al produttore Alexandre Perrier). Sul palco di Vernole, Paolo Pisanelli - film maker e direttore artistico del festival documentario che inizierà mercoledì 19 luglio a Specchia - ha espresso il suo apprezzamento: “per la capacità di mettere in scena e raccontare sogni, paure e desideri attraverso gli sguardi di alcuni adolescenti che vivono in grandi palazzoni di periferia, e per l’audacia narrativa con cui l’autore combina modi e linguaggi innovativi accanto a interviste “classiche”, in una danza di realtà e finzione”. In virtù della collaborazione tra i due festival, il film sarà proiettato nel corso della quattordicesima edizione del festival che si terrà a Specchia da mercoledì 19 a sabato 22 luglio. Swagger sarà in programma mercoledì 19 alle 23 sul grande schermo di Castello Risolo. Il riconoscimento, che si concretizza in un oggetto luminoso, dal 2013 è realizzato dalla storica ditta Parisi Luminarie, che coniuga l’approfondita conoscenza di tecniche e tradizioni al design contemporaneo. Il progetto di design dell’occhio-lampada è firmato da Francesco Maggiore e Gianfranco Conte.

"Vive le cinéma" è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato Industria Turistica e Culturale - a valere su risorse FSC Puglia 2014-2020 - Patto per la Puglia - e realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission in partnership con la Provincia di Lecce, il Comune di Vernole, l’Istituto delle Culture Mediterranee, il Castello di Acaya, l’Università del Salento e Pugliapromozione e con il sostegno dell'azienda vinicola Castel di Salve.




CLICCA QUI PER LE FOTO DELLA CERIMONIA DI CHIUSURA
CLICCA QUI PER LE IMMAGINI VIDEO

Ufficio Stampa Fondazione Apulia Film Commission
Nicola Morisco - ufficiostampa@apuliafilmcommission.it
mobile: 3477853538

Ufficio stampa Vive Le Cinéma
Società Cooperativa Coolclub

Questo articolo è stato commentato 0 volte

Vuoi aggiungere un commento? Clicca qui
Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy