Domenica 23 giugno, ore 20,30 Chiostro del Convitto Palmieri, Lecce

Home » Eventi e manifestazioni »

Domenica 23 giugno, ore 20,30 Chiostro del Convitto Palmieri, Lecce

06/06/19
Domenica 23 giugno, ore 20,30 Chiostro del Convitto Palmieri, Lecce
venerdì 7 e sabato 8 giugno
Nardò e Santa Maria al Bagno (Le)
Concerto e incontro - Ingresso libero
Workshop - Ingresso a pagamento
Info e iscrizioni info@uasc.it - 3492561471
 
TAMBURU: CONCERTI, INCONTRI E WORKSHOP DEDICATI ALLO STRUMENTO SIMBOLO
DELLE MUSICHE DEL SUD ITALIA
 
Venerdì 7 e sabato 8 giugno a Nardò e Santa Maria al Bagno appuntamento con “Tamburu”. La manifestazione, con la direzione artistica di Giancarlo Paglialunga, realizzata in collaborazione con Uasc! con il patrocinio del Comune di Nardò e il supporto di Bianco Igiene Ambientale srl (main sponsor) e Andrea Gaballo - Lavori Edili e Ristrutturazioni, è dedicata allo strumento simbolo delle musiche del sud Italia. Dal Salento alla Campania, passando per la Calabria e la Sicilia, sarà un viaggio - tra concerti, incontri e workshop - scandito dal battere dei tamburi.
 
Il programma prenderà il via venerdì 7 giugno (dalle 19 alle 21 - ingresso libero) nel Chiostro dei Carmelitani di Nardò con la tavola rotonda "Storie del tamburo a cornice nel Sud Italia". Interverranno Massimiliano Morabito (organettista e ricercatore), Vito de Lorenzi (percussionista) e i tamburellisti Francesco Salvadore (Sicilia), Pierluigi Virelli (Calabria), Luigi Blaso (Campania), Giancarlo Paglialunga (Salento). Durante la serata saranno in esposizione le foto della mostra Suonagl! di Vincenzo De Pinto. La mostra presenta i dettagli dei tamburelli salentini costruiti in maniera differente a seconda dell'area geografica di appartenenza. Lo sguardo del fotografo indaga con curiosità la materialità dei sonagli, che sono in latta, ottone, bronzo, ferro, rame e altri metalli. 
 
Sabato 8 giugno (dalle 10 alle 17 - info e iscrizioni lderonzo@gmail.com) si riparte nelle sale del Museo della città e del territorio di Nardò con tre workshop di tamburo calabrese (Pierluigi Virelli), campano (Luigi Blasi) e siciliano (Francesco Salvadore). Dalle 20 (ingresso libero), infine, in Largo Quattro Colonne di Santa Maria al Bagno la due giorni si concluderà con una lunga serata che ospiterà sul palco quattro esperienze: T'Ammore, un punto d'incontro per tanti amici desiderosi di esprimere la loro passione e la voglia di portare in giro per l'Italia la storia musicale della Campania; Unavantaluna, ensemble di musicisti uniti dalle comuni origini siciliane e dalla passione per le arti e le tradizioni popolari della loro terra; Pierluigi Virelli, giovane cantante e polistrumentista che rappresenta un passo deciso verso la riscoperta di un mondo arcaico, partendo dalle radici sonore della Calabria; Arneo Tambourine Project, progetto che nasce dalla passione di Giancarlo Paglialunga, inconfondibile voce e tamburo del panorama della musica popolare salentina. L’unione di nove tamburellisti, di cui sette tra le più rappresentative voci salentine, da Enza Pagliara a Rachele Andrioli e Carlo “Canaglia” De Pascalis, danno vita al tradizionale rito della ronda. Attraverso l’antico e potente suono dei tamburi e delle voci, il concerto diventa un viaggio introspettivo e ipnotizzante. Il gruppo è impreziosito dalla presenza sonora di Massimiliano Morabito (organetto) e Rocco Nigro (fisarmonica).
 
Info e prenotazioni info@uasc.it - 3492561471
 
Ufficio stampa
Società Cooperativa Coolclub

Leuca Web - È vietata la riproduzione dei contenuti di questo sito - Cookies Policy